Tempi di crisi anche per gli impianti dentali. I salentini per risparmiare si dirigono in Albania

Una coppia leccese di 60 anni è appena ritornata dall’Albania dove ha vissuto un’esperienza singolare trattatasi di turismo dentale, aderendo a un pacchetto complessivo di 1500 euro a testa. Per 4 giorni hanno vissuto nella città di Durazzo.

Sempre più spesso la maggior parte dei cittadini italiani, e in particolare salentini e pugliesi, a causa dell’elevato costo di impianti dentali, si recano in zone dell’Est Europa per risparmiare, permettendosi così non solo una buon servizio ospedaliero, igienico e medico, ma anche un soggiorno di lusso, benessere e comfort.

È il caso, infatti, di una coppia di sessantenni leccesi, ritornati dopo un soggiorno di quattro giorni a Durazzo, che hanno beneficiati di tutti i comfort dell’hotel, del soggiorno e del servizio qualitativo dell’impianto dentale al costo di soli 1500 euro, al fronte dei 4000 chiesti per la sola montatura della dentiera a Lecce e in provincia.
 
La coppia è stata trattata in maniera eccellente da tutto lo staff medico e odontoiatrico, con alle spalle un’ottima esperienza professionale, e ha beneficiato di annesse visite, radiografie, vitto e alloggio. Lo staff medico ha proposto alla coppia un servizio che gli avrebbe fatto risparmiare circa il 60% di quello che i coniugi avrebbero speso nel territorio salentino, con le stesse priorità, attenzioni e cure che avrebbero avuto in Italia, ad un costo molto inferiore.
 
Il caso della coppia e delle sempre più numerose persone che decidono di recarsi all’estero per risparmiare sul servizio e sulle cure odontoiatriche avanza col tempo e rispettivamente con i tempi di crisi, tanto che questa mattina 30 dicembre è stato evidenziato nel servizio  “Sarò Franco” di Uno Mattina a cura del giornalista Franco Di Mare, il quale ha rilevato quanto i cittadini italiani decidano di recarsi per le cure odontoiatriche in città bellissime estere come Durazzo, con un elevato risparmio e trascorrendo al contempo giorni vacanzieri e spensierati.
 
Un problema  questo che affligge il Paese, e che reca danni economici alla struttura istituzionale dello Stato, ma che gioco forza non può che portare profitto a chi ne usufruisce.
Questo caso, emblema di altre situazioni simili, porterà gli odontoiatri a diminuire i costi sui servizi dentistici oppure la situazione rimarrà tale e quale?



In questo articolo: