Torna il caldo e nel Salento scoppia la voglia d’estate

Sarà un weekend all’insegna del bel tempo. Tanto sole e temperature gradevoli che supereranno i 20 gradi in molte città italiane, ma la buona notizia è che questo stato di grazia dovuto all’anticiclone delle Azzorre durerà tutta la prossima settimana.

Ha tardato ad arrivare, ma quando è esplosa lo ha fatto – per la gioia di molti – proprio nel fine settimana. E calcolando che nel week-end solitamente piove, ivi compreso quello lungo di Pasqua che ha letteralmente “scombinato” i piani di chi aveva organizzato una gira fuori porta, costringendo persino a rimandare il consueto “Riu leccese”, questa volta la Primavera ha fatto a tutti un regalo grandissimo. Sarà che ha voluto farsi perdonare per le temperature quasi invernali registrate nei giorni scorsi, complice anche il vento freddo di tramontata, sarà che dopo per aver incupito i cuori di chi non ama tanto il freddo ha capito che era arrivato il momento di “cambiare registro”, fatto è che gli amanti del sole, del caldo, delle passeggiate in campagna o in riva al mare oggi hanno potuto godere di una bellissima giornata, finalmente primaverile a tutti gli effetti.  
 
Perché se la natura non aspetta come si può notare dagli alberi in fiore e se i turisti salentini che hanno letteralmente preso d’assalto il capoluogo barocco e molte cittadine dell’entroterra non hanno notato tanto la differenza ben sapendo che questo è il periodo migliore per scoprire il Salento e i suoi luoghi ricchi di storia, arte e buona cucina senza dover fare i conti con le orde di vacanzieri d’agosto, i salentini sì, se ne sono accorti eccome. Perché arriva un momento in cui tocca spogliarsi di tutto, dei cappotti, dello stress accumulato durante l’inverno e divertirsi, lasciarsi andare e prepararsi all’estate che qui e non altrove dura da aprile a ottobre inoltrato.
Tempo permettendo.
 
Ma la buona notizia, questa volta è un’altra. Già perché come confermato gli esperti, il sole la farà da padrone anche nei prossimi giorni, almeno fino a sabato 18 aprile. Di conseguenza, saliranno anche le temperature su tutte le regioni, nessuna esclusa. Merito, dicono, dell’anticiclone delle Azzorre. «È cominciata una fase decisamente gradevole e sempre più mite grazie alla presenza di un'area di alta pressione che tenderà a rimanere in prossimità della nostra Penisola per almeno una settimana garantendo un prolungato periodo di tranquillità difficilmente riscontrabile, in termini di durata ed estensione, negli ultimi mesi», confermano i meteorologi del Centro Epson Meteo.
 
E se è vero che la colonnina di mercurio supererà senza difficoltà i 20gradi allora c’è da scommettere che già da domani, sulle spiagge, qualche temerario non esisterà a stendere l’asciugamano. Perché la tintarella chiama e sì sa, insieme alla temutissima prova costume, a luglio meglio arrivare non solo in perfetta forma fisica ma anche con la pelle abbronzata e dai riflessi color oro.
 
 



In questo articolo: