L’eccellenza dell’Hospice di San Cesario di Lecce raccontata il 24 maggio su Tv2000

Si parlerà dell’attività del centro salentino nel corso nel corso della trasmissione Siamo noi, in onda sull’emittente del canale 28 del digitale terrestre.

Sovente, agli occhi della cronaca si parla troppo spesso dei casi di malasanità, soprattutto quelli che si verificano nel Mezzogiorno d’Italia.

Fortunatamente non sempre è così, perché ci sono casi di eccellenza sanitaria, anche sul nostro territorio, sui quali viene proiettato un fascio di luce nel corso di trasmissioni di carattere nazionale.

È questo il caso della realtà dell’Hospice di San Cesario di Lecce, infatti, presente sul territorio salentino da 13 anni. L’attività di questo centro nella cittadina a pochissimi chilometri dal capoluogo, sarà raccontata il 24 maggio nel corso della trasmissione Siamo Noi, l’appuntamento pomeridiano in onda dalle 15.15 alle 16 su Tv2000.

La delicatezza e l’importanza dell’accompagnamento verso il fine vita, la competenza, l’umanità e la pazienza del personale che opera nella struttura saranno messi in evidenza attraverso la testimonianza di un marito che ha perso sua moglie solo pochi mesi fa a causa di un male incurabile e che, nonostante il gravissimo lutto, ha voluto rimarcare la grande attenzione e dedizione con cui la struttura svolge il proprio lavoro assecondando le esigenze di un paziente ormai inguaribile.

Sauro Bezzi, narrerà la storia di Titti Martina, sua moglie, una donna molto  amata  a Lecce, impegnata per oltre un decennio nel sociale con la Onlus Forlife di cui era anima e motore,  sino agli ultimi istanti della sua vita.

Una storia quella di Titti e dei suoi familiari, comune a tante persone che hanno incontrato la sofferenza da un lato, ma anche il sollievo e la capacità di alleviare il dolore grazie a persone competenti e disponibili.

All’approfondimento pomeridiano di Tv2000 il 24 maggio prenderà parte anche Mons. Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia della Vita.



In questo articolo: