Una palma si flette e rischia di abbattersi al suolo, pronto l’intervento dei Caschi Rossi

Sono dovuti intervenire ieri sera i Vigili del Fuoco nel piazzale antistante il Monumento dei Caduti di Lecce per tagliare una palma altissima che si era improvvisamente piegata e rischiava di abbattersi al suolo.

Non è stata affatto un’operazione facile quella che ha impegnato i Vigili del fuoco leccesi nella serata di ieri in Piazza D'Italia, quando, allertati dai cittadini, si sono recati nella zona antistante al Monumento dei Caduti dove una palma altissima e dal tronco robusto fletteva pericolosamente.

A tutti sembrava chiaro, infatti, che l’albero rischiava di abbattersi al suolo in tutta la sua possanza, creando danni alle persone, alle auto in sosta e ai mezzi commerciali presenti nelle immediate vicinanze, dove insistono le attività di un fruttivendolo ambulante e di una paninoteca.

Sono sopraggiunti così due mezzi provenienti dal comando provinciale che hanno dapprima messo in sicurezza l’area e poi si sono adoperati con velocità per abbattere il grosso albero.

Con ogni probabilità a creare l’imprevisto sono state le raffiche di vento abbattutesi sulle città nel pomeriggio di ieri e nei giorni precedenti. Da scoprire, tuttavia, se l’albero non fosse già indebolito per qualche malattia, perdendo il suo radicamento nel suolo e arrendendosi così più facilmente alla forza del vento.

Di certo fa sempre impressione vedere piante così possenti che rischiano di crollare all’improvviso. La palma del piazzale antistante al Monumento dei Caduti leccese fletteva ieri sera in maniera davvero preoccupante, sembrando più una canna al vento che un albero da chissà quanti anni piantato nella zona.

Le sirene lampeggianti dei Vigili del Fuoco hanno fatto da cornice all’operazione, mentre una discreta folla di cittadini ha assistito alle operazioni.



In questo articolo: