Unisalento, il Cda ha deciso: a breve un bando per nominare il nuovo Direttore Generale

Mattinata di Cda, questa mattina, presso l’Università del Salento. Il Rettore, Vincenzo Zara, ha annunciato che a breve inizieranno i lavori per la stesura di un bando volto a nominare il nuovo Direttore Generale dell’ateneo leccese.

Novità importanti per l’Università del Salento dopo il Consiglio di Amministrazione tenutosi stamattina, nel quale si è ribadito, ancora una volta, il bisogno di nominare un nuovo Direttore Generale nel più breve tempo possibile. Un concetto ribadito, peraltro, anche del Magnifico Rettore, Vincenzo Zara, che annuncia a breve i lavori per la stesura dell’apposito bando. Nel frattempo è stato affidato l’incarico di Direttore Generale Reggente, per un periodo di tre mesi, al dottor Donato De Benedetto, attuale Direttore vicario.

Oltre a ciò, il Rettore ha riferito di una nota inviata dalla CRUI, al Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini, nella quale l’Assemblea dei Rettori avanza una serie di richieste e di proposte che mirano a garantire il regolare funzionamento del sistema universitario nazionale. I Rettori chiedono, in particolare, di conoscere al più presto l’entità del Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO) per il 2015. E, soprattutto, avviare una riflessione sul modello di calcolo dei costi standard e sul periodo della sua messa a regime, prevedendo un’applicazione nel corso del 2015 fino al 30% della quota base invece del preventivato 40%. La richiesta prevede inoltre una quota premiale non superiore al 20% dell’FFO totale; l'inserimento, nel modello di ripartizione dell’FFO, di alcuni parametri di premialità della didattica; utilizzare un “corridoio” di oscillazione dell’FFO tra le varie sedi universitarie tra il -2% e il +4%; portare il turn over del personale al 100%, (contrastando così il progressivo depauperamento del personale docente e tecnico-amministrativo delle università) e semplificare il quadro normativo.

Accogliamo con favore la volontà del Rettore Zara di coinvolgere attivamente il Consiglio di Amministrazione – scrive Link Lecce in una nota stampa pervenutaci in redazione – nell’individuazione di un profilo adatto all'altezza delle sfide che ci attendono”. Non solo. Positivamente accolta anche l’istituzione di 45 posti di ricercatore a tempo determinato di tipologia JUNIOR, da finanziare con i fondi del progetto regionale ‘FutureInResearch’.

C’è di più. Nonostante non siano arrivati i fondi della Regione Puglia, il Consiglio di Amministrazione – a seguito delle richieste avanzate dalle associazioni Link e Adi (Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca Italiani) – ha deciso di aprire ugualmente i bandi per ricercatore nell'immediato, dando l’opportunità di lavorare sin da subito. “A questa bella paginaconclude Link Lecce che pone la Regione Puglia come avamposto per la valorizzazione della ricerca, dovrà seguirne un'altra per decidere come avviare una stabilizzazione per tutti questi giovani ricercatori precari che si andranno ad assumere”.

Vi sono però altre deliberazioni da senglare. In primis quella che vede Il dottor Luigi Di Marco, magistrato della sezione regionale di controllo per il Molise della Corte dei Conti, nominato Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti dell’Università del Salento. Approvato, inoltre, il testo definitivo dell’accordo tra i partner del progetto AESOP+ (“A European and South African Partnership on Heritage and Past+”). Tale accordo, che rientra tra le strategie di internazionalizzazione dell’Ateneo, prevede la mobilità di studenti, docenti e ricercatori nell’ambito di una rete di collaborazione tra vari paesi dell’Unione Europea e il Sud Africa. 

Ed infine viene approvata la proposta di chiamata a professore di ruolo di seconda fascia della professoressa Patrizia Guida, avanzata dal Dipartimento di Studi Umanistici nel settore scientifico-disciplinare L-FIL-LETT/11 “Letteratura italiana contemporanea”.