​Ancora fiamme in periferia, nella notte paura in zona 167: bruciano cassonetti della spazzatura

Ancora roghi in città. Torna protagonista la zona 167/B con due incendi divampati improvvisamente a distanza di pochi minuti. Erano circa le ore 2 quando sono andati alle fiamme alcuni cassonetti nei pressi della chiesa di S.Massimiliano Kolbe e in via Pistoia.

Non si placa l’emergenza incendi a Lecce e nel Salento, ma questa volta i dubbi che si possa trattare di episodio dolosi sono davvero pochi. Nel cuore della notte, infatti, alcuni roghi sono stati appiccati in zona 167, nei pressi dello stadio ‘Via del Mare’: a farne le spese alcuni cassonetti bruciati nei prssi del centro dell’Asl adibito a consultorio e un condominio in via Pistoia.
  
È successo tutto intorno alle ore 2. Il primo incendio si è registrato davanti alla chiesa di San Massimiliano Kolbe: ad andare in fiamme sono stati alcuni cassonetti carrellati nei pressi dell’ingresso del consultorio e del laboratorio di analisi cliniche ‘Leopizzi’. Raggiunte dal fumo e dalle lingue di fuoco anche diverse pareti delle case vicine. Qualcuno, quindi, si è accorto del rogo è ha subito lanciato l’allarme ai Vigili del Fuoco.
 
Poco dopo i caschi rossi sono stati impegnati qualche metro più avanti, nei pressi di un palazzo in via Pistoia. Identica la dinamica: alcuni contenitori di spazzatura sono stati dati alle fiamme con il fuoco prontamente domato prima che potesse raggiungere gli alberi delle piccole campagne vicine.
 
Su entrambi i casi, adesso, sono impegnati gli agenti della Polizia, chiamati a chiarire cosa sia successo esattamente.
 
Un quartiere adesso è alle prese con la paura dei piromani. Nei giorni scorsi, infatti, la zona era stata turbata dal rogo improvviso divampato da un’automobile, mentre poco meno di un mese fa, in pieno pomeriggio, si era verificato un incendio nei pressi di via Ascoli Piceno: le fiamme in quel caso si erano sviluppate da un piccolo appezzamento di terra, ma hanno rischiato di avvolgere, complice il forte vento che soffiava, anche alcune auto e un camper.



In questo articolo: