Viaggiavano a bordo di un’auto con quasi 2,5 Kg di marijuana, arrestata coppia di conviventi

A seguito di una perquisizione domiciliare, poi, gli agenti hanno trovato altri 300 gr della stessa tipologia di droga. Droga e mezzo sequestrati.

Proseguono senza sosta i controlli degli agenti della Polizia di Stato allo scopo di prevenire i reati in materia di sostanze stupefacenti.

Così, dopo il box adibito a serra per la coltivazione della marijuana scoperto a Galatina, nella serata di ieri, a seguito di mirati e straordinari servizi di controllo del territorio, gli agenti del Commissariato di Polizia di Stato di Taurisano hanno tratto in arresto una coppia di conviventi, Nicola Luna, 39enne (il nome dell’uomo), residenti in un comune limitrofo, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo marjuana per un peso complessivo di circa 2 Kg e 400 grammi.

I fatti

Verso le 14.00 di ieri, in prossimità dello svincolo della Strada Statale 274 che conduce ad Acquarica del Capo, gli uomini del Commissariato hanno fermato, per un controllo ordinario, un’autovettura.

Mentre si procedeva agli accertamenti sui documenti, sia degli occupanti del veicolo che del veicolo stesso, i poliziotti hanno notato che, tra il sedile anteriore del conducente ed il sedile posteriore, c’era una borsa in tela da cui spuntava una busta in cellophane trasparente contenente qualcosa di strano.

Insospettiti, gli agenti hanno effettuato una perquisizione del veicolo e da qui la scoperta: la borsa conteneva: 9 panetti marjuana per un peso complessivo di circa 2 Kg. e 300 grammi.

L’attività degli agenti è proseguita con una perquisizione personale e ha portato poi al sequestro di ulteriori 2 grammi circa della stessa sostanza, trovata indosso alla donna.

A quel punto, quindi, è stata effettuata una perquisizione domiciliare all’esito della quale nel vano cucina, sono stati rivenuti, all’interno di due barattoli, circa 40 grammi di marjuana.

Pertanto, al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato condotto presso la casa circondariale di “Borgo San Nicola” a Lecce, mentre, la donna, sottoposta agli arresti domiciliari in quanto incensurata.

La sostanza stupefacente ed il veicolo, la cui circolazione peraltro era sospesa per mancata revisione, sono stati sottoposti a sequestro.



In questo articolo: