Sorpresi da una bomba d’acqua restano intrappolati nel sottopassaggio: coppia di anziani salvata dai Carabinieri

Il sottopassaggio sommerso di acqua a causa di un temporale improvviso rischiava di trasformarsi in una trappola mortale per due anziani salvati dai Carabinieri di San Pietro Vernotico.

I meteorologi lo avevano detto: attenzione ai temporali, ma a volte la violenza con cui si abbattono coglie impreparati e rischia di trasformarsi in tragedia. Come quanto accaduto a San Pietro Vernotico, dove una coppia di anziani è rimasta intrappolata in un sottopassaggio, sommersa da una bomba d’acqua. Solo l’intervento provvidenziale di una pattuglia dei Carabinieri della stazione locale ha permesso di evitare il peggio.

Il dramma

Le lancette dell’orologio avevano da poco segnato le 13.15 quando alla centrale operativa del Comando Provinciale di Brindisi è arrivata una richiesta di aiuto di un cittadino. “C’è un’auto bloccata nel sottopassaggio ferroviario di via Lecce a causa di un improvviso diluvio” ha detto disperato agli uomini in divisa. La scena raccontata dal testimone era drammatica: l’acqua era arrivata fino ai finestrini della vettura. Non lontano, una coppia di anziani, intrappolati. Fortunatamente l’intervento di una pattuglia della Stazione di San Pietro, come detto, ha evitato che la situazione prendesse una brutta piega.

Salvi per miracolo

Una donna 74enne e il marito 80enne erano riusciti a scendere dalla Mercedes rimasta ferma nel sottopasso, ma non erano in grado di muoversi a causa dell’acqua ghiacciata che si era raccolta in brevissimo tempo. Non sono riusciti a fare neanche un passo, immobilizzati oltre che dall’acqua, probabilmente anche dalla paura. Alla fine, i due anziani sono stati caricati di peso dai militari e, una volta raggiunta l’auto di servizio, sono stati accompagnati al Pronto Soccorso dell’Ospedale, dove sono in stato di osservazione. La diagnosi parla di un principio di ipotermia.