Coronavirus, primo caso a Gallipoli: positivo un cittadino già in quarantena

Il Sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva ha voluto informare la cittadinanza del primo caso di coronavirus in città: era già in quarantena.

Dopo l’annuncio del primo cittadino di Porto Cesareo, Salvatore Albano è toccato al Sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva annunciare il primo caso di coronavirus nella “Perla dello Jonio”. Informare la cittadinanza è un modo per ‘controllare’ le fake-news, le voci su presunti contagiati o positivi che si rincorrono, che rimbalzano di casa in casa. Meglio la strada della trasparenza, l’ufficialità. «Mi è stato appena comunicato dalla Asl di Lecce: c’è il primo tampone risultato positivo al Covid-19 a Gallipoli» ha scritto su Facebook Minerva.

Calma, niente allarmismi. «Intendo rassicurare tutti voi – si legge – che si tratta di una persona che non lavora a Gallipoli, che stava già in quarantena e che è ora sotto osservazione». Come prassi vuole, la famiglia è stata isolata e la Asl sta cercando di ricostruire la catena dei contatti, soprattutto quelli più stretti.

Sono giorni decisivi, anche e soprattutto per la Puglia e il Salento che comincerà a fare i conti, letteralmente, con la fuga dalla Lombardia dei giorni scorsi. Per questo, è importantissimo restare a casa. Lo ha ribadito anche Minerva:  «Questo però non ci deve spaventare ed a maggior ragione ora vi chiedo di rispettare le regole e di stare a casa. Non lasciate le vostre abitazioni se non strettamente necessario. Dipende da noi» ha concluso il primo cittadino.



In questo articolo: