Nascondeva in casa anfore e altri reperti archeologici, denunciata una persona a Monteroni

A seguito della scoperta a opera dei militari della Stazione Locale sono state informate Autorità Giudiziaria e Soprintendenza Archeologica.

Come ne sia entrato in possesso e quale sarebbe stata la destinazione, spetterà, come sempre, alle indagini stabilirlo ma, tra i reati meno noti, o quelli che passano un po’ più inosservati, ci sono anche quelli che riguardano la ricettazione di reperti archeologici.

A Monteroni di Lecce, militari Stazione locale, a conclusione di una serie di accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà un uomo, responsabile di ricettazione di reperti archeologici.

Gli uomini della “Benemerita”, nel corso di perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto materiale di interesse archeologico in terracotta.

Nello specifico nascondeva: due anfore, frammenti vari di vasellame, recipienti di varie dimensioni.

Il tutto è stato sottoposto a sequestro e a seguito del ritrovamento sono state informate l’Autorità Giudiziaria e la Soprintendenza Archeologica. Le indagini sono ancora in corso.