Galatone, accoltella la compagna e le dà fuoco. Giovane donna in rianimazione

L’uomo di origini marocchine, noto per altri episodi di violenza, si è reso irreperibile. La donna è ricoverata a Brindisi in gravi condizioni.

È ricoverata in gravissime condizioni al reparto di Rianimazione del Centro Grandi Ustionati di Brindisi la donna di Galatone che, nel pomeriggio di ieri, è stata vittima di inaudita violenza da parte del compagno, un uomo di origine marocchina già noto per episodi di violenza. L’uomo l’ha prima accoltellata con due fendenti, poi ha versato sul suo volto dell’alcol e quindi le ha dato fuoco procurandole ustioni molto gravi che si sono aggiunte alle ferite da arma da taglio. Infine si è dato alla fuga facendo perdere le sue tracce. La donna, poco più che trentenne, è stata soccorsa dagli operatori sanitari e dalle forze dell’ordine e condotta immediatamente a Brindisi, vista la gravità delle ustioni.

L’attonita incredulità della comunità di Galatone è stata espressa dal primo cittadino Flavio Filoni:  “Una notizia che lascia sgomenti.  Una violenza inaudita,  un gesto che non può avere alcuna giustificazione e che condanno fortemente.  Ripongo la mia fiducia nelle forze dell’ordine e mi auguro che l’autore venga consegnato al più presto alla giustizia. Esprimo la mia personale solidarietà alla donna vittima incolpevole, augurandole di tornare presto a casa“.



In questo articolo: