Formazione gratuita e sperimentazione sul campo per gli operatori del terzo settore. Leggi qui!

A.B.I.L., finanziato dalla Regione Puglia e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, è un percorso di crescita per i disabili ma anche per gli operatori del terzo settore. Candidature entro il 24 ottobre.

A.B.I.L. (Abilità – Benessere – Interazione – Lavoro), finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso “Puglia Capitale Sociale 2.0”, è un progetto promosso da Mediterranea Associazione per lo Sviluppo Locale, in partenariato con il Dipartimento di Scienze Motorie dell’Università di Bari, con Csen (Ente di promozione sportiva) e con l’Ambito territoriale sociale di Gallipoli.

Il progetto promuove la creazione di una rete locale che valorizza il capitale umano pugliese, scommettendo sull’inclusione sociale di tutti e, in particolar modo, dei soggetti disabili.

Al via il Workshop, in vista della sperimentazione sul campo

Le attività formative programmate si svolgeranno ad Alezio (Le), sono completamente gratuite e sono rivolte a 20 operatori sociali, impegnati indifferentemente nel settore pubblico o privato.

Il primo workshop è dedicato al tema “empowerment psicologico e analisi della disabilità” e le attività didattiche avranno una durata complessiva di 36 ore (9 lezioni con cadenza settimanale da 4 ore ciascuna).

Programma del Workshop “Empowerment psicologico e analisi della disabilità”

  • Musicoterapia – A cura di Stefano De Florio
    (3 lezioni)
  • Analisi del territorio in riferimento alla disabilità – A cura di Walter Pepe (Sociologo)

Prima Lezione

  1. Cronicità, salute e territorio
  2. Le opportunità offerte dalle tecnologie innovative
  3. Telemedicina e teleassistenza
  4. La “Domotica assistiva”

Seconda Lezione

  1.  I centri sevizi
  2. I nuovi operatori (caregiver, Oss, ecc.)
  3. I nuovi utenti
  4. I servizi in rete
  • Empowerement Psicologico – A cura di Antonio Coco (Psicologo e Psicoterapeuta)

Prima Lezione

  1. Le principali origini delle situazioni disabilitanti: innate o acquisite
  2. Le principali origini delle situazioni disabilitanti: intellettuali o motorie
  3. Le principali origini delle situazioni disabilitanti: sensoriali o psichiche
  4. Diversabilità: la necessità di un nuovo sguardo sulla disabilità

Seconda Lezione

  1. Corpo – Mente, un insieme indistricabile!
  2. Il ruolo della sensorialità
  3. Il ruolo delle emozioni
  4. L’importanza dello “stare insieme”

Terza Lezione

  1. La disabilità e la relazione: due dimensioni che si intrecciano
  2. Reagire alla disabilità nel sistema famiglia
  3. Il ruolo dell’ambiente
  4. La necessità di un ambiente multidisciplinare

Quarta Lezione

  1. Dal “limite” alla “possibilità”: un cambio di paradigma!
  2. Arte e creatività: esercitare uno sguardo obliquo
  3. Il Problem Solving come percorso continuo
  4. L’importanza del “fare rete”

Modalità di iscrizione e di selezione

Le candidature devono essere presentate entro e non oltre il 24 ottobre, è sufficiente inviare una manifestazione d’interesse a progetti@medinforma.it, allegando il proprio Curriculum Vitae.

Qualora le domande di iscrizione dovessero superare il numero dei posti disponibili si procederà, in data 25 ottobre, ad una selezione in cui saranno premiate motivazione ed esperienze pregresse coerenti con le materie oggetto di approfondimento didattico. Gli esiti della selezione saranno tempestivamente comunicati ai candidati, unitamente alle date e alle indicazioni in merito alla sede di svolgimento delle lezioni. In data 26 ottobre si procederà alla pubblicazione della graduatoria definitiva sul sito web www.medinforma.it e sulla Pagina Facebook Mediterranea Associazione per lo Sviluppo Locale.

Importante

Sono previsti due ulteriori workshop:

  • “Ricerca attiva del lavoro per utenti disabili (16 ore)
  • Sport ed Empowerment (24 ore)

Alla fase teorica seguirà la sperimentazione sul campo (36 ore) a beneficio di 20 persone con disabilità fisiche ed intellettive, in affiancamento ad una squadra di esperti.

I partecipanti al primo workshop avranno la prelazione nell’accesso alle attività successive.

Per ulteriori informazioni in merito al programma didattico scrivete a progetti@medinforma.it o contattate il numero +39 380 6853358.