Basket, promozione maschile. La Fortitudo Lecce ritrova il sorriso: battuta Rutigliano

Con una grande prova di forza sul difficile campo della Mens Sana Rutigliano strappa due punti vitali in questi playout per la permanenza nel campionato di Promozione.

La squadra leccese, arrivata a Rutigliano quasi con l’obbligo di vincere per avere le chance di salvezza, ha dimostrato finalmente anche in trasferta la propria voglia di rimanere in questa categoria e di non risultare inferiore a nessuno.

Sin dai primi secondi i ragazzi allenati da coach Rucco hanno mostrato i muscoli e sono apparsi più determinati e convinti rispetto ai padroni di casa.

Già nel primo quarto la Fortitudo prende il largo grazie alle realizzazioni di tutto il quintetto iniziale che non fa pesare le diverse defezioni per infortunio nel team leccese, terminando il primo periodo sul 12-26.

Nel secondo quarto la squadra gira ancora bene e grazie anche alle buone rotazioni difensive aumenta il divario tra le due squadre. Si va negli spogliatoi con un eloquente +21 a favore dei viaggianti.

Nella ripresa reazione d’orgoglio di Rutigliano che cerca di rimettere in piedi una partita che sembra già scritta. La Fortitudo però, a differenza di altre partite in stagione, cala fisicamente nel terzo quarto ma non mentalmente e termina ancora con un vantaggio rassicurante la terza frazione di gioco.

Nell’ultimo quarto sale il nervosismo sugli spalti e in campo, volano tecnici a giocatori, allenatore e accompagnatori dirigenti della Mens Sana.

Ne approfitta e non molla un centimetro la Fortitudo che, con una notevole media realizzativa da dentro e fuori area, gestisce al meglio il vantaggio e porta a casa una vittoria fondamentale in questa Poule Retrocessione .

Una vittoria fuori casa che mancava addirittura da Gennaio (a Martina Franca) e che da tanto morale alla squadra in vista dell’imminente scontro salvezza contro Bisceglie al Tensostatico Coni di Lecce domenica 12 maggio ore 18:00.

C’è da lottare ad ogni partita, ma questo non spaventa la Fortitudo Lecce che con tutte le sue forze cercherà di mantenere la categoria e non rovinare gli sforzi fatti dalla società in questi primi due anni di vita.

Tabellini

(12-26, 11-18, 19-12, 14-19)

Fortitudo Lecce 75

Guido 15, Lozito, Donno 5, Santoro, Massari 15, Ancona 4, Panzera 16, de filippi 11, de vergori 9, Palamà.

Mens Sana Rutigliano 58



In questo articolo: