Spenti i motori dell’Event Show Pista Salentina, trionfa Rizzello in coppia con Blazon dei Boomdabash

Il pilota di Ruffano si è aggiudicato la kermesse motoristica, secondo posto di Marco Timo con Salvatore Invidia e terzo Fabrizio Mascia con Ilaria Puzzovio

Cala il sipario sulla prima edizione dell’Event Show Pista Salentina di Ugento in un clima di grande entusiasmo. La kermesse motoristica ha regalato grande spettacolo e tanto divertimento.

A trionfare è stato il salentino Francesco Rizzello (su Fiesta Wrc) in coppia con Angelo Cisternino, in arte Blazon, dei Boomdabash: primi in Assoluto, nel gruppo WRC e nel Master Show. L’evento disputato a porte chiuse per l’emergenza Covid ha comunque entusiasmato tutti, anche grazie alle immagini in Hd trasmesse via web. Il podio assoluto ha registrato il secondo posto di Marco Timo con Salvatore Invidia (su Skoda R5) e terzo Fabrizio Mascia con Ilaria Puzzovio (su Skoda R5).

I 44 piloti si sono sfidati su un percorso di 36 km. Il direttore di gara, Mauro Zambelli, già direttore al Motorshow di Bologna e al Rally Legend, ha realizzato 4 percorsi da ripetere (2 si sono svolti sul circuito asfaltato e 2 su un percorso misto Terra/Asfalto).

Ero partito per divertirmi. Non so chi mi attendeva alla vittoria – ha affermato il vincitore. Questa tipologia di gara ti porta a vivere sino in fondo le emozioni su un percorso, che ti regala adrenalina tra asfalto e terra. Non ho mai pensato di poter vincere, ma nelle ultime due prove c’è stata la voglia di voler conquistare la prima edizione storica di questo tipo di gara in Italia. Ho contato poi sul contributo di un navigatore speciale come Angelo Cisternino, in arte Blazon, dei Boomdabash, che si è presentato nel migliore dei modi all’esordio ufficiale. Dopo 15 giorni di corso teorico, alla fine si è dimostrato in gamba sul piano pratico. La mia speranza è quella che si ripeta più volte questa formula di gara. E’ davvero interessante correre in pista con la versione della formula del rally”.

soddisfatto l’ideatore della manifestazione Santo Siciliano, presidente della Scuderia Motorsport Scorrano. “Determinante per la realizzazione di questo nuovo progetto, il primo in Italia, è stato il nostro spirito di squadra. La Motorsport Scorrano ha proposto l’idea, che è stata resa concreta dall’esperienza acquisita sul campo da Mauro Zambelli, direttore di gara internazionale. La famiglia Scarcia e i suoi collaboratori hanno avuto la capacità di modificare ed adattare il loro circuito per le nuove esigenze, oltre ad assecondarci in ogni richiesta. Francesco Rizzello, già main sponsor con DGR Italia, ha creduto subito nell’idea, creando attenzione e curiosità in tutti i piloti e portando il progetto all’attenzione di personaggi importanti esterni al nostro sport. Finita la gara è stata una grande soddisfazione ricevere i complimenti da piloti, team e dirigenti Aci. Nel futuro ci saranno altre gare di questo tipo, il nostro obbiettivo è creare un Trofeo”

I vincitori

Ecco gli altri vincitori: Under 23 Niccolo’ Pezzuto e Gianmarco Potera su Peugeot 208 R2b (Casarano rally Team); Over 55 Michele Martinelli e Roberto De Maggi su Opel Astra Gri N3- (Motorsport Scorrano); primo equipaggio feminile Roberta Perlangeli e Emanuela Pellesca su Citroen Saxo (Vts -Max Racing); prima Scuderia classificata “Salento Motori”.

[Foto di SSR – Sud Salento Rally]



In questo articolo: