A Novoli cambia tutto con il sindaco Greco

Non è stata un’elezione nel segno della continuità quella di Gianmaria Greco, che si pone alla testa di un cambiamento e di un rilancio delle prospettive economiche del suo paese.

Un’amministrazione, nuova e diversa. E’ quella di Gianmaria Greco, sindaco di Novoli eletto domenica scorsa. Non si tratta, come si potrebbe pensare, data la provenienza dalla precedente giunta di Oscar Marzo Vetrugno, di una elezione nel solco della continuità, bensì di una svolta politica e il sindaco lo ha fatto intendere chiaramente ai nostri microfoni. Un passaggio elettorale che pretende di avere tutti i crismi del cambiamento. La città voleva un rinnovamento e la lista dei candidati a supporto ha raccolto pienamente questo bisogno di novità.

Novoli protagonista è la lista che ottenuto 2300 voti e che ha prodotto l’affermazione del giovane esponente con un recente trascorso amministrativo alla spalle che adesso punta al rilancio economico della sua cittadina. Novoli è un paese che si è guadagnato una sua centralità nel panorama culturale del Salento, prova ne sia la tradizione, ormai nota a livello internazionale, della fòcara di Sant’Antonio Abate, la catasta di tralci di vite più grande è più alta d’Europa che brucia alla vigilia della festa del santo patrono. Ma non c’è solo la cultura, c’è soprattutto necessità di radicare la crescita economica in altri settori e in altri comparti del quadro provinciale e regionale, primo fra tutti quello commerciale ed enogastronomico, vista la presenza di numerose attività, esercizi e soprattutto giovani imprenditori che stanno cogliendo le opportunità di finanziamento per rilanciare la propria esperienza professionale.

Anche il turismo, specie quello agricolo, può dare risposte in termini di ricchezza e occupazione che devono essere colte immediatamente. Dopo la proclamazione egli eletti, dell’altro giorno, si attende ora la nascita della nuova squadra di governo. Su questo punto il sindaco è molto chiaro e diretto, i criteri che adotteranno saranno quelli del numero dei consensi. Coloro che hanno raccolto il maggior numero di voti verranno nominati assessori.



In questo articolo: