Filobus, accordo raggiunto con le ditte. Soddisfatto Perrone

Risparmio di oltre due milioni di euro per il comune di Lecce. Soddisfatto il Sindaco Paolo Perrone per l’accordo unanime raggiunto con le società che hanno realizzato il Filobus.

Raggiunto l'accordo con le imprese che hanno costruito il Filobus. Per Palazzo Carafa, un risparmio di oltre due milioni di euro. La comunicazione è stata data dal sindaco del capoluogo salentino, Paolo Perrone.

Il Comune di Lecce ha raggiunto un’intesa con le ditte che hanno costruito la filovia (Sirti, Imet, Van Hool e Vossloh Kiepe). L’amministrazione riconoscerà alle imprese una somma di 5 milioni e 571.082,98 euro IVA inclusa  – da corrispondere fino al 15 gennaio 2015 – senza però pagare interessi e spese legali. Così facendo, grazie anche ad uno studiato piano d’ammortamento che farà rispettare la transazione del residuo, è garantito un risparmio – per Palazzo Carafa – di 2 milioni e 724.152,42 euro.

A darne comunicazione, questa mattina, è stato lo stesso sindaco, Paolo Perrone, che ha commentato con soddisfazione il risultato raggiunto. «Abbiamo ricondotto l’importo complessivo al giusto livello. Adesso infatti – ha detto il primo cittadino – possiamo guardare in prospettiva per l’ottenimento dell’altra parte del finanziamento volto al completamento dell’opera. Delle questioni rimaste irrisolte, fronteggiate e più che dignitosamente superate. Era nell’aria la soluzione di questa annosa e complicata vicenda iniziata col decreto ingiuntivo avviato dalle ditte, ma che se non fosse stata vinta la causa avrebbe comportato una spesa di oltre 8 milioni di euro».

Il 5 dicembre è prevista inoltre la formalizzazione dell’avvenuto accordo; ultime comunicazioni di servizio sono state fornite anche dall’Assessore alla Mobilità, Luca Pasqualini: «Tra qualche giorno finirà il pre-esercizio sulla linea 1, ed in più attendiamo l’abilitazione di altri 16 autisti». 



In questo articolo: