Filobus, arrivano i finanziamenti

Da Roma arriva il via libera per le altre 2 linee del filobus non ancora entrate in funzione. Grande soddisfazione del Sindaco Perrone: la filovia cittadina è¨ salva.

Palazzo Carafa comunica che è giunto da Roma il via libera alle altre due linee non entrate in esercizio. Perrone: “Chi aveva già fatto suonare le campane a morto ancora una volta è stato smentito dai fatti”.

La filovia cittadina è salva. O almeno è questo quello che annuncia il Comune di Lecce. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in una lettera inviata al CIPE ha, infatti, dichiarato che i finanziamenti legati alla realizzazione dell’impianto non andranno persi.  Il Ministero – si legge nella nota del Comune – ha preso atto delle attività intraprese dall’Amministrazione Comunale per l’attivazione delle linee, tanto è vero che ha definanziato numerosi progetti, ma non quello relativo al Comune di Lecce per il quale è stato confermata l’erogazione del contributo relativo agli impianti e ai rotabili non ancora entrati in esercizio”.

Visti i trascorsi del filobus, la cautela non è mai troppa, ma intanto da palazzo di città risuona la soddisfazione. “Abbiamo l’impegno ad attivare l’intero impianto filoviario – spiega il sindaco Paolo Perrone – Per questa ragione sono soddisfatto del provvedimento del Ministero che ha scongiurato la revoca del finanziamento. Tuttavia, il nostro giudizio sul filobus non cambia: si tratta di una struttura onerosa, difficile da gestire, poco flessibile e non adeguata alle reali esigenze della città”.

Eppure – conclude il sindaco Perrone – c’è chi aveva già fatto suonare le campane a morto, dando per scontato che il Comune di Lecce avrebbe perso i finanziamenti del filobus. Ancora una volta, è stato smentito dai fatti, quelli che noi preferiamo alle parole sterili e vuote dei soliti soloni”.



In questo articolo: