Mpl cresce e si rafforza. Si aggiungono nuovi componenti al gruppo ‘Utili per Passione’

Nella riunione svoltasi nella serata di ieri il Movimento Popolare leccese ha posto le basi per un allargamento territoriale del sodalizio. Hanno partecipato, infatti, anche rappresentanti delle province di Brindisi e Taranto.

Un incontro programmatico, che fa seguito a quelli già avviati a inizio anno, che ha visto protagonisti iscritti, militanti e simpatizzanti del Movimento Popolare Leccese quello svoltosi nella serata di ieri.
  
Un’assise dedicata esclusivamente alle linee del programma che il sodalizio porterà avanti nei prossimi mesi.
  
Nell’assemblea di ieri, però, la principale novità emersa è quella di un allargamento territoriale e infatti,   proprio con l'obiettivo di estendere gli scopi statutari in tutto il Salento, quindi di allargare le adesioni al Movimento, hanno partecipato anche persone provenienti dalle province di Taranto e Brindisi.
  
Un incontro che sembra avere dato i suoi frutti quello svoltosi, infatti, si sono poste le fondazioni per una costruzione nuova, solida ed affidabile di un futuro soggetto politico locale, ovviamente di area centro-destra, al di là della rappresentazione in sigla, MPL  che restringe l'area geografica al leccese
  
A giudicare dalle fasi preliminari – fanno sapere da Mpl – l'entusiasmo, la voglia di legalità e le competenze che si sono riscontrate, lasciano ben sperare per un cammino molto concreto, trasparente e moderno.
  
“Ringrazio tutti i presenti che hanno contribuito al notevole risultato elettorale – ha affermato il fondatore del Movimento, Antonio Lamosa – anche se le sorti dei numeri e delle circostanze, a prima vista, non premiano tali sforzi.
  
Mi preme precisare – conclude Lamosa – che quanto sto profondendo personalmente come impegno ed esperienza, non significa automatica assunzione di leadership. Tutt'altro!!! Ogni decisione, come sempre, verrà assunta da un nuovo consiglio direttivo che si formerà nell'immediato, tenendo conto delle rappresentanze territoriali anche di Brindisi e Taranto.



In questo articolo: