Nardò-Lavello 2-0, è un Toro bello e vincente. La doppietta di Potenza abbatte la capolista

Gli uomini di mister Danucci sconfiggono la squadra allenata da Karel Zeman che perde la testa della classifica. Domenica c’è il Bitonto.

Il Nardò si scopre bello e vincente nel turno infrasettimanale. Dopo tre pareggi consecutivi, il Toro ritrova la vittoria e lo fa nel migliore dei modi battendo la capolista Lavello guidata da Karel Zeman, figlio d’arte di Zdenek. Ci pensa Potenza che con una doppietta, un gol per tempo, interrompe il digiuno personale di gol in campionato e regala ai granata un pomeriggio da ricordare.

Formazione iniziale

Formazione a sorpresa per mister Danucci che schiera il consueto 4-2-3-1 con ben cinque under in campo: Milli tra i pali, linea difensiva formata da Stranieri, De Giorgi, Romeo e Nicolao; in mediana agiscono Cancelli e Lezzi con Lamacchia, Massari e Caputo a sostegno di Potenza.

Primo tempo

La formazione lucana si riversa subito in attacco cercando di imporre il proprio gioco ma la squadra di casa è attenta a chiudere i varchi con il solito pressing a tutto campo. Al 9’ un ispirato Potenza lanciato in contropiede si presenta davanti a Franetovic ma la conclusione e rete manca di precisione. Nonostante il prolungato possesso palla dei lucani, è sempre il Nardò a farsi pericoloso con Caputo che al 25’ costringe Franetovic agli straordinari. La reazione ospite è tutta in un diagonale senza pretese di Burzio al 32’. Con il passare dei minuti, la squadra di Danucci va in fiducia e guadagna campo costringendo gli avversari sulla difensiva. Al 39’ un errore in fase di impostazione dei lucani libera Potenza in area, un disorientato Giunta lo stende: il direttore di gara non ha dubbi e concede la massima punizione. Dal dischetto lo stesso Potenza giustizia Franetovic per il vantaggio granata. Al 43’ ospiti in dieci: Giunta commette l’ennesimo fallo su Lezzi e si becca il secondo cartellino giallo, guadagnando gli spogliatoi anzitempo. Nel recupero il Nardò sfiora il raddoppio con De Giorgi che si esibisce in un’acrobatica rovesciata in area bloccata a terra dall’estremo difensore lucano. Si va al riposo con il Toro meritatamente in vantaggio.
Secondo tempo 
A inizio ripresa il Nardò archivia la pratica: Cancelli lancia in profondità Potenza che sistema il pallone e con un destro a giro fulmina Franetovic. Gli uomini di Danucci, per nulla appagati, continuano a macinare gioco e al quarto d’ora Lezzi supera quattro avversari ma conclude su Franetovic in uscita. Nelle praterie lucane il Nardò vola e al 62’ l’ennesimo contropiede libera Massari al tiro, pallone fuori di un soffio. C’è gloria anche per Milli che al 64’ blocca un forte destro di Burzio, unico tentativo ospite di impensierire la retroguardia granata. La partita è saldamente nelle mani dei padroni di casa e al 79’ ci prova Cancelli con un gran sinistro di potenza, Franetovic si distende e respinge. È l’ultima emozione di una gara che regala un successo prezioso per il morale ma soprattutto per le ambizioni dei granata ora saldamente nei piani alti della classifica.
Nel prossimo turno in programma domenica 7 febbraio, il Nardò sarà di scena al “Città degli Ulivi” di Bitonto.

SERIE D – Girone H: risultati 15ª giornata

Brindisi – Puteolana 1-1
Casarano – Sorrento rinv. 
Fasano – Audace Cerignola 1-0
Fidelis Andria – Molfetta Calcio 2-1
Gravina – Bitonto 0-2
Nardò – Lavello 2-0 
Real Aversa – Az Picerno 1-2
Taranto – Francavilla 2-0
Team Altamura – Portici 4-1

Classifica

Az Picerno 26, Fidelis Andria 25, Lavello 25, Team Altamura 24, Casarano 23, Taranto 22, Nardò 22, Sorrento 19, Molfetta 19, Francavilla 18, Brindisi 17, Audace Cerignola 16, Bitonto 15, Real Aversa 14, Portici 14, Gravina 14, Fasano 10, Puteolana 8
(Photo credits: @Massimo Coribello – Salentosport)



In questo articolo: