Lecce, Braglia: ‘Tanti errori, ma che gruppo’. Surraco: ‘Bella vittoria, ma ora testa al Matera’

Al termine della sfida sul manto erboso del ‘San Vito’, mister Braglia ha elogiato i suoi: ‘il Lecce ha fatto una grande gara pur commettendo tanti errori che dovremmo rivedere’. Salvi e Surraco in coro: ‘partita difficile contro una buona squadra, ma ora non rilassiamoci’.

Dopo il preziosissimo successo ottenuto sul campo del Cosenza (fino a sabato pomeriggio ancora imbattuta tra le mura amiche), è tanta la soddisfazione in casa Lecce. Forse si è preso davvero consapevolezza dei propri mezzi, delle proprie, a tratti smisurate, potenzialità. La gara del ‘San Vito’ ha messo in luce l’aspetto più bello di questa squadra: la determinazione.
 
Più volte Papini e compagni hanno dimostrato nel corso di questo torneo di crederci fino all’ultimo istante per portare a casa punti pensati (vedi l’1-1 acciuffato in extremis contro il Melfi), ma quello che i tifosi hanno visto in scena in Calabria si spinge ancora oltre. Non era facile, infatti, rimboccarsi le maniche dopo essere stati ripresi per ben due volte sul pari contro una squadra che non ha mai mollato un centimetro e che ha dimostrato, nonostante la sconfitta, di poter dire la sua fino alla fine. In altre annate i giallorossi partite del genere le avrebbero pareggiate, se non addirittura perse.
 
Invece, grazie ai gol di Moscardelli e Surraco (e con l’autorete di Tedeschi), la truppa di mister Piero Braglia ha dimostrato di avere gli attributi giusti, rimettendosi a -1 dal Benevento, costantemente col fiato sul collo. ‘Abbiamo disputato un’ottima gara – ha commentato il tecnico toscano – giunta su un campo difficile e contro un Cosenza che sa come far male quando riparte. Per aver vinto qui serviva una grande prestazione e questa è arrivata, grazie ad un gruppo compatto e coeso che non molla mai’.
 
Ma Braglia, al suo solito, trova sempre il pelo nell’uovo e questa volta i suoi dovranno ascoltarlo bene: ‘nonostante la vittoria – dice – abbiamo commessi tanti errori, anzi troppi. Alla ripresa degli allenamenti dovrò far vedere ai miei giocatori le tre reti subite a Cosenza’. Ad ogni buon conto, però, il Lecce ha messo in cantina il suo diciottesimo risultato utile di fila, proseguendo la marcia verso il primo posto: ‘noi dobbiamo pensare solo a noi stessi – chiosa. Il Benevento dovrà venire qui a Cosenza e avrà le stesse difficoltà che abbiamo avuto noi: non dobbiamo però pensare a loro’.
 
Ai microfoni nel post-match si è presentato anche Juan Surraco, uno dei marcatori di giornata e certamente uno dei migliori in campo. ‘Non è stato per nulla facile vincere – analizza il sudamericano – nella prima mezz’ora ho subito molti falli e da subito abbiamo capito che si sarebbe trattata di una partita difficile. La chiave del nostro successo, comunque, è quella del gruppo. Personalmente, poi, sono molto contento di essere tornato al gol dopo alcune giornate in cui non mi esprimevo al meglio. Ecco perché non mi ha sorpreso la mia sostituzione con Liviero: mi rendo conto che attualmente c’è chi sta meglio di me a livello fisico e che aspettano ogni domenica una opportunità. I miei comlimenti però al Cosenza che non si è arreso mai. Ora però testa al Matera’.
 
‘Sapevamo di affrontare una squadra tosta, ma noi abbiamo, vincendo una partita che sulla classifica vale doppio’. A dirlo è Stefano Salvi, altro protagonista di giornata. ‘In questo campionato noi non dovevamo dimostrare niente a nessuno – spiega – e la nostra mentalità è sempre quella di pensare partita dopo partita. Forse in campo non siamo belli, ma certamente siamo cattivi e concreti. A chi dedichiamo i tre punti di oggi? Sicuramente ai nostri tifosi, giunti in massa anche in Calabria, e poi sempre al nostro amico Paolone’.
 
Il resto della squadra ha affidato i suoi pensieri, come di consueto, ai social network. Su tutti c’è il messaggio immancabile Davis Curiale che su Facebook scrive: ‘come avevo detto tempo fa, questa è una squadra di carattere. La vittoria di oggi su un campo dove nessuna ha vinto quest’anno è lo specchio della nostra realtà. Per ben due volte siamo stati raggiunti da una bella squadra tosta ed abbiamo avuto la forza di reagire. Godiamoci questa vittoria e passiamo tutti una serena Pasqua!!! Tanti auguri lupi, riempiamo la tana per la prossima che sarà un’altra battaglia difficilissima!! Forza Lecce'.
 
Accanto a lui arriva anche il post di Raffaele Alcibiade: ‘Vincere contro una squadra che in casa non aveva mai perso – scrive – è stata una prova di grande forza! Abbiamo sbancato il San Vito-Marulla nonostante qualche calo di concentrazione che poteva costarci il pareggio. Usciamo comunque vittoriosi da una delle più entusiasmanti partite che io abbia mai giocato e… siamo nuovamente solo ad un punto dal Benevento!’.
 
Affida a Facebook il suo pensiero anche Corrado Liguori, vice presidente e membro dei CdA del sodalizio di Piazza Mazzini: ‘un augurio particolare (non me ne vogliano gli altri) a chi nei momenti difficili ha criticato, dubitato, a volte anche insultato utilizzando termini anche pesanti. I miei auguri sono sinceri, credo che a questo punto al di là di come andrà a finire, la nostra buona fede e le nostre reali intenzioni di fare l’impossibile per tornare grandi, siano indiscutibili. Ora resettiamo tutto e, insieme, sosteniamo e spingiamo il nostro Lecce verso il Paradiso. Essere uniti, tutti, è il vero patrimonio giallorosso. Si può criticare, non essere d’accordo ma il rispetto per le persone e quindi per le scelte è fondamentale. Resettiamo quindi e d’ora in avanti sempre e solo forza Lecce!’.
 

Per i giallorossi adesso un’altra giornata di meritato relax in famiglia dopo quella di ieri: la preparazione in vista del Matera riprenderà nel pomeriggio di domani sul manto erboso del Comunale di Martignano.



In questo articolo: