Contro il Napoli giallorossi all’ultimo impegno del Campionato, parla Gotti. I convocati

Ultima conferenza stampa pre-gara del tecnico che cita Kipling “La forza del branco è nel  lupo. Nel branco c’è forza del lupo”

Tranne Sansone e i lungodegenti sono tutti a disposizione, Falcone, infatti, ha recuperato, quindi, gli unici dubbi dovrebbero riguardare il modulo e chi schierare.

Poco più di 24 ore e i giallorossi di mister Luca Gotti scenderanno sul terreno di gioco dello stadio “Maradona”, nella sfida che li vedrà opposti al Napoli, ultimo atto di un Campionato che ha regalato grandi soddisfazioni.

“La percezione che ho avuto all’arrivo è che bisognava soffrire fino all’ultimo, poi, quello che è arrivato dopo ha fatto piacere, ma a ogni modo, ero cosciente di avere a disposizione il potenziale per salvarci.

In un campionato europeo si azzera tutto e le competizioni tra nazionali hanno tutt’altra storia. L’Atalanta ha vinto un trofeo giocando benissimo, ma bisogna dire che anche in caso di sconfitta, la società avrebbe continuato a lavorare in quel modo. Si è dimostrato che il sistema italiano può dire la sua”, ha affermato l’allenatore alla vigilia della partita, parlando anche degli imminenti Campionati Europei e del trionfo dei Bergamaschi in Europa League.

“Il mio merito è quello di aver accettato questa sfida in un momento delicato, poi, quando si raggiungono obiettivi, il merito è di tutti, non c’è una sola persona, da soli non si fa nulla. Alle mie spalle c’è il lupo, simbolo del Lecce e come dice Kipling: “La forza del branco è nel lupo, ma la forza del lupo è nel branco.

Il tema determinate in ogni partita è la mentalità e bisogna sempre andare in campo per fare il massimo. Il 13mo posto è una motivazione esterna che riguarda più che altro la situazione societaria.

La settimana prossima ci incontreremo con la società, non lo abbiamo fatto prima per causa mia. Adesso bisogna terminare il percorso, poi, ci siederemo per discutere.

Riguardo domani ho qualche dubbio in più per quel che riguarda la formazione.

Non so dire dove Pierotti può arrivare, ma posso affermare con certezza che sta dando il massimo possibile e lo si vede anche quando entra per giocare solo 30 secondi. La Serie A per chi arriva da fuori continente è molto difficile, ma lui ha le capacità per affrontarla al meglio.

Valuto sempre la prestazione e Krstovic ha sempre giocato bene, sia in fase offensiva che difensiva, poi, il gol arriva di conseguenza e lui deve avere come unico pensiero solo quello di fare la prestazione”.

I convocati

Intanto il tecnico ha convocato 23 calciatori per la sfida contro i partenopei, questo l’elenco:

Portieri

Borbei, Brancolini, Falcone, Samoja

Difensori

Baschirotto, Dorgu, Esposito, Gallo, Gendrey, Pongracic, Touba, Venuti

Centrocampisti

Berisha, Blin, Gonzalez, Oudin, Rafia, Ramadani, Samek

Attaccanti

Almqvist, Burnete, Krstovic, Piccoli, Pierotti



In questo articolo: