Domani si torna a giocare, Corini: “Campionato difficile. Fondamentale capacità di adattamento”. I convocati

Dopo lo stop, domani riprende il torneo cadetto. Giallorossi impegnati con il Cittadella. Nell’elenco dei convocati torna Listkowski.

C’è anche Listkowski nei 25 convocati per la partita che domani i giallorossi giocheranno con il Cittadella, anche se è solo una convocazione simbolica, visto che il calciatore fino a oggi si è allenato a parte e solo da domenica riprenderà in gruppo; con lui anche Pettinari, per il quale il tecnico si è riservato ancora un po’ di tempo prima di decidere se schierarlo e nel caso come farlo e, naturalmente, capitan Mancosu, pienamente recuperato dopo l’operazione all’appendicite e che potrebbe anche giocare uno scampolo di partita.

Dopo la sosta voluta dalla Lega calcio, domani, riprende il torneo di Serie B e per queste quattro ultime giornate, tutte le sfide si giocheranno lo stesso giorno al medesimo orario, con la compagine salentina impegnata contro gli uomini di Venturato.

“La squadra ha lavorato bene, è un campionato difficile e la capacità di adattamento è fondamentale, abbiamo svolto una preparazione di un certo tipo che ci facesse arrivare alla gara bene, ho visto i ragazzi mentalmente e fisicamente a posto, reattivi per andare a giocare una gara con una squadra difficile”, ha affermato mister Eugenio Corini nella consueta conferenza stampa pre-gara

“Abbiamo valutato la possibilità che il Cittadella giochi con il doppio trequartista, sappiamo che possono utilizzare questo sistema. Ci troveremo di fronte una compagine aggressiva, che negli ultimi campionati si è classificata nei vertici, ma siamo pronti a preparati e sappiamo dove dobbiamo limitare i loro pregi e sfruttare i nostri vantaggi.

Pettinari si è fermato per un indolenzimento, ha fatto terapia e svolto differenziato fino a ieri, mi riservo qualche ora per decidere se farlo giocare, portarlo in panchina, o risparmiarlo questa giornata per saverlo al meglio con il Monza. Mancosu ha lavorato tanto, l’ho visto motivato, gli manca il ritmo partita, ma in questo rush finale darà il suo apporto e valuterò strategicamente come utilizzarlo.

Penso che sia sempre meglio essere davanti, perché si è artefici del proprio destino, certo, il vantaggio più è ampio meglio è, ma adesso dobbiamo pensare solo al Cittadella e dopo fare le valutazioni sugli altri.

Penso che in questo percorso finale affronteremo squadre che giocano a calcio con una loro identità e saranno partite aperte, dobbiamo continuare a giocare come sappiamo, fare bene tutte le fasi e soprattutto quella di non possesso.

Ho lavorato molto dal punto di vista mentale, bisogna reggere le piccole cose in gara che possono in qualche modo far abbassare l’attenzione, sono gare che si giocheranno su 95 minuti e bisognerà saper gestire le emozioni

Penso che per quel che riguarda la questione Monza ci siano gli organi preposti per decidere, se parliamo tutti non è un bene, ma ritengo che se non ci siano situazioni di particolare di pericolo per la salute, sia giusto far giocare le squadre con l’organico al completo”.

I convocati

Intanto il tecnico ha convocato 25 giocatori per l’incontro di domani, questo l’elenco con i numeri di maglia: 1. Bleve 2. Maggio 4. Pisacane 5. Lucioni 6. Meccariello 7. Paganini 8. Mancosu 9. Coda 10. Yalçin 14. Stepinski 16. Nikolov 17. Dermaku 19. Listowski 20. Pettinari 21. Gabriel 22. Vigorito 23. Björkengren 24. Zuta 25. Gallo 27. Calderoni 37. Majer 42. Hjulmand 53. Henderson 77. Tachtsidis 99. Rodriguez.



In questo articolo: