Spezia-Lecce 1-1, giallorossi da 30 e lode. Termina pari l’ultima gara di un 2018 da incorniciare

Per i salentini sono 30 punti in classifica. Scavone bissa il gol della settimana scorsa e risponde al rigore di Ricci. Adesso la pausa, si torna in campo il 19 gennaio nella sfida con il Benevento nella prima del girone di ritorno.

Dopo la vittoria di domenica scorsa ai danni del Padova, questa sera, i giallorossi sono stati impegnati sul terreno di gioco dello stadio “Picco”, nella sfida, l’ultima dell’anno, che li ha visti opposti allo Spezia.

Con la finalità di chiudere un 2018 ricco, ricchissimo di soddisfazioni, non solo per quel che riguarda il ritorno tra i cadetti dopo sei anni di inferno chiamato Lega Pro prima e Serie C, poi, ma anche perché la compagine salentina può senza se e senza ma essere definita la vera rivelazione di questa prima metà del torneo di B, Mister Fabio Liveriani, allo scopo di fare risultato in Liguria, decide di affidarsi sostanzialmente alla stessa formazione vista all’opera con i Patavini, con due cambi: quella del ritorno nello schieramento inziale di bomber La Mantia che, smaltita l’influenza che lo ha fermato con i bianco scudati, ritrova il posto da titolare al fianco, però, non di Falco, bensì di Palombi e Bovo che affianca Lucioni al centro della difesa al posto di Meccariello.

L’undici iniziale

I giallorossi si schierano quindi con il consueto 4-3-1-2 con: Vigorito tra i pali; difesa composta da Venuti, Lucioni, Meccariello e Calderoni; Armellino, Petriccione e Scavone; Mancosu a sostegno del tandem d’attacco La Mantia-Falco.

Il primo tempo

La gara si presenta subito in salita per i giallorossi che subiscono il dominio della compagine di casa che mette alle strette troppe volte la difesa giallorossa.

Liguri in vantaggio su penalty

Al 13mo arriva il meritato vantaggio dei ragazzi di Marino. Tiro di Mora e pallone intercettato da Petriccione con il braccio. Per il sig. Ghersini è calcio di rigore, sul dischetto di presenta Magri che spiazza Vigorito.

Dopo trenta secondi arriva la reazione degli uomini di Lievrani che vanno a un passo dal pari. Corner di Petriccione e perfetto inserimento di testa di Bovo, la sfera sembra destinata a finire nel sacco, ma Lamanna compie un miracolo e devia in angolo. Al 18mo la girata al volo di La Mantia su cross di Scavone termina di poco a lato. Al 27mo il colpo di testa di Lucioni su traversone di Petriccione termina alto. Al 30mo lo Spezia si divora letteralmente il secondo gol. Vigorito esce molle in presa alta e contrastato da un avversario perde la palla dalle mani sul pallone si avventa Gyasi che a porta vuota manda a lato. Al 37mo La Mantia da ottima posizione colpisce di testa e manda alto. Al 39mo il pallonetto dal limite di Palombi viene parata con qualche difficoltà da Lamanna. Al primo minuto di recupero la girata di Vignali viene parata da Vigorito e pochissimi secondi dopo, l’estremo difensore giallorosso si supera sulla botta da trenta metri di Mora. Da questo momento in poi non si registrano azioni degne di nota e la partita termina dopo quattro minuti di recupero

Il secondo tempo

La ripresa si apre con gli stessi ventidue della prima frazione.

Al 49mo l’inzuccata di La Mantia su cross di Bovo termina alle stelle. Al 55mo Liverani si gioca il primo cambio. Fuori La Mantia e dentro Pettinari. Il nuovo entrato Al 57mo va vicino al pareggio con un colpo di testa, su preciso cross di Bovo, che fa la barba al palo. Al 57mo seconda sostituzione per il Lecce con Falco che prende il posto di Petriccione. A seguito del cambio il talento di Pulsano si piazza alle spalle delle punte con Mancosu che arretra a centrocampo sulla destra e Armellino al centro. Al 64mo il colpo di testa di Pettinari su traversone di Falco termina a lato. Al 65mo la punizione dal limite di Falco termina di mezzo metro a lato.

Scavone si ripete dopo una settimana

Al 68mo i giallorossi giungono al pareggio. Venuti prende palla e crossa, la sfera è destinata a uscire, ma dalle retrovie arriva Scavone che di testa a porta vuota insacca.

Al 72mo Mancosu con una botta dal limite va vicinissimo al vantaggio. Al 77mo salentini ancora vicini al vantaggio con il tiro di Falco che termina di poco alto. Al 78mo è la compagine di Marino che con il tiro del neo entrato Okereke che finisce di pochissimo fuori.

I Giallorossi chiudono con un pari  e 30 punti in classifica un 2018 da incorniciare. Sull’economia della gara di oggi ha fatto la differenza il primo quarto d’ora della prima frazione nella quale i salentini sono stati annichiliti dalla squadra di Marino. Una volta prese le misure e con i cambi azzeccati da mister Liverani (QUI le pagelle dei giallorossi), però, i salentini hanno preso in mano le redini del gioco pareggiato e, anche se non nettamente, sono stati sul punto di vincere. Adesso arriva la meritata pausa, si torna in campo il 19 gennaio nella prima partita del girone di ritorno, dove, al “Via del Mare”, arriverà il Benevento.



In questo articolo: