Nardò-Bitonto 0-1, i granata cadono in casa. Toro sempre terzultimo

La compagine neretina non riesce a dare continuità al successo di Casarano e cade tra le mura amiche. Giovedì c’è la sfida a Rotonda

Dopo il successo esterno con il Casarano, il Nardò non riesce a dare continuità ai risultati e cade in casa con il Bitonto che porta a casa il massimo risultato con il minimo sforzo. I neroverdi fanno bottino pieno con l’unico tiro in porta della partita firmato da Santoro che regala il sorriso ai suoi dopo sette gare senza vittorie.

Formazione iniziale

Mister De Candia deve fare i conti con le pesanti assenze di Puntoriere, Mengoli e Fiorentino e schiera un inedito 3-5-2 con Petrarca tra i pali, Trinchera, Romeo e Masetti sulla linea difensiva, Valzano, Cancelli e Caracciolo in mediana con De Giorgi e Mariano sugli esterni, Caputo e Cristaldi coppia d’attacco.

Primo tempo

Partita subito combattuta, tattica e intensa soprattutto nella zona nevralgica del campo con i due estremi difensori che rimangono inoperosi per una ventina di minuti. Al 21’ la prima occasione è di marca ospite: Stasi crossa da destra, ma Petrarca in coraggioso tuffo anticipa Santoro. Risponde Caputo tre minuti dopo ma il suo sinistro a giro sfiora l’incrocio dei pali. Stessa sorte tocca al 26’ a Lanzolla che tenta di sorprendere Petrarca con una conclusione d’esterno dal limite, alta sulla traversa. Al 36’ ospiti in vantaggio: errore in uscita di Romeo, ne approfitta Stasi che lancia sul filo del fuorigioco Santoro che con un preciso pallonetto beffa Petrarca in uscita. Non succede più nulla fino al duplice fischio che manda le squadre negli spogliatoi con il Bitonto in vantaggio.

Secondo tempo

De Candia lascia negli spogliatoi un evanescente Cristaldi, al suo posto Cavaliere. La manovra granata è sterile e non desta particolari preoccupazioni alla retroguardia neroverde. Il tecnico granata prova a invertire la rotta gettando nella mischia Mancarella e Alfarano. Proprio quest’ultimo tenta la conclusione dal limite ma non inquadra lo specchio della porta. Dal canto suo, il Bitonto si limita a controllare agevolmente la gara e gestisce il risultato fino al fischio finale.
I granata incassano così la quindicesima sconfitta stagionale e restando fermi al terzultimo posto in classifica con 31 punti. Le contemporanee sconfitte di Bisceglie e Matino lasciano comunque inalterato il distacco sulla zona rossa che significherebbe retrocessione diretta.
Prossimo impegno giovedì prossimo nello scontro diretto a Rotonda.
SERIE D – Girone H: risultati 32ª giornata
Audace Cerignola – Virtus Matino 1-0  Bisceglie – Brindisi 0-2  Casarano – Rotonda 0-1  Casertana – Mariglianese 1-3  Fasano – Molfetta 0-0   Gravina – Francavilla 3-2  Lavello – Nocerina 0-0  Nardò – Bitonto 0-1   Nola – San Giorgio rinv.  Team Altamura – Sorrento 1-0
Classifica 
Cerignola 72, Francavilla 61, Bitonto 59, Fasano 53, Gravina 50, Nocerina 49, Casertana 47, Sorrento 47, Molfetta 43, Team Altamura 41, Brindisi 40, Lavello 38*, Nola 37**, Casarano 36, Rotonda 35*, Mariglianese 34*, San Giorgio 33*, Nardò 31***, Bisceglie 29, Virtus Matino 24
*= gara in meno
(Photo credits: @Walter Macorano)



In questo articolo: