Nardò-Nocerina 0-2, quinta sconfitta di fila per i granata che scivolano al penultimo posto

I campani approfittano delle disattenzioni difensive del Toro e portano a casa l’intera posta in palio. nel primo tempo i salentini colgono due pali.

Sul neutro di Ugento, il Nardò incassa la quinta sconfitta consecutiva ad opera di una cinica Nocerina che approfitta delle solite disattenzioni difensive dei granata e porta a casa l’intera posta in palio. I molossi trovano il vantaggio a inizio gara per poi raddoppiare nella ripresa nel momento migliore dei padroni di casa, sfortunati per due legni colpiti nel primo tempo.

Formazione iniziale

Indisponibili Romeo e Fiorentino per infortunio oltre a Cancelli e Masetti per squalifica, mister Manca, che sostituisce in panchina lo squalificato De Candia, schiera Petrarca tra i pali, Alfarano, De Giorgi, Trinchera e Dorini in difesa, De Feo e Mengoli in mediana, in attacco agiscono Mariano, Mancarella e Caputo a sostegno di Cristaldi.

Primo tempo

Passano meno di sessanta secondi dal fischio d’inizio e il Nardò va vicinissimo al vantaggio: Alfarano sfonda sull’out di destra ma il suo diagonale viene neutralizzato da Venditti con l’aiuto del palo. Al 4’ Dammacco capitalizza al massimo un lancio dalle retrovie di Saporito e con un preciso rasoterra angolato beffa Petrarca per il vantaggio ospite. Colpito a freddo, il Nardò prova a riorganizzarsi e al 15’ Mengoli fa partire un bolide dai 25 metri che trova, ancora una volta, la deviazione di Venditti sul palo. Con il passare dei minuti la Nocerina si fa più propositiva e alla mezzora ci prova Mancino con un rasoterra centrale che Petrarca blocca senza particolari affanni mentre al 35’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Donida di testa sfiora la traversa. I granata si fanno vedere allo scadere del primo tempo con due punizioni dal limite di Caputo senza esito. Squadre al riposo con i rossoneri in vantaggio.

Secondo tempo

Mister Manca corre ai ripari e getta nella mischia Valzano e Caracciolo al posto di Alfarano e Dorini. Il Nardò sembra aver ritrovato il giusto piglio e pressa incessantemente i molossi. Al 60’ Cristaldi si gira in area e conclude a rete, rasoterra potente ma centrale che Venditti blocca in presa bassa. Il pressing dei padroni di casa è costante. Al 63’ ci prova Trinchera sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il colpo di testa dà solo l’illusione del gol. Due minuti dopo il Nardò sfiora il pareggio con Mariano che colpisce di sinistro a mezz’aria, Venditti è prodigioso e salva di piede sulla linea. Al 72’ un po’ a sorpresa, i molossi trovano il raddoppio con Palmieri bravo a sfruttare un retropassaggio suicida di Valzano che mette fuori causa Petrarca permettendo al giovane attaccante rossonero di siglare lo 0-2 in tutta tranquillità. A cinque minuti dal termine è ancora Palmieri a sfiorare la doppietta personale ben servito da Vecchione, Petrarca è attento e devia in angolo. La gara si protrae per altri 4 minuti dopo il 90’ con la Nocerina che amministra bene il vantaggio e incassa i tre punti.
Nel prossimo turno in programma domenica 6 marzo, il Nardò farà visita al Lavello.

SERIE D – Girone H: risultati 26ª giornata

Bisceglie – Audace Cerignola 0-0  Casarano – Lavello 1-1   Fasano – Bitonto 2-2  Gravina – Casertana 0-1   San Giorgio – Brindisi 0-1  Molfetta – Francavilla 1-1   Nardò – Nocerina 0-2  Nola – Mariglianese 1-1  Sorrento – Rotonda 2-1  Team Altamura – Virtus Matino 2-1

Classifica

Audace Cerignola 56, Bitonto 53, Francavilla 48, Fasano 45, Gravina 42, Nocerina 41, Casertana 39, Sorrento 37, Molfetta 36, Lavello 34, Mariglianese 30, Team Altamura 29, Casarano 28, San Giorgio 27, Nola 27, Bisceglie 25, Brindisi 24, Rotonda 23, Nardò 22, Virtus Matino 16.
(Photo credits: @Piero Cardone)



In questo articolo: