Altamura-Nardò 2-2, non basta un super Calemme. Neretini beffati nei minuti di recupero

I granata di mister Foglia Manzillo dominano la gara segnando, creando e sprecando e alla fine la comagine barese pareggia. Toro sempre fanalino di coda.

Non basta uno strepitoso Calemme al Nardò per espugnare il “D’Angelo” di Altamura. I granata per due volte in vantaggio con una doppietta del fantasista napoletano, vengono beffati nei minuti di recupero dai padroni di casa che agguantano il pareggio in extremis, vanificando così un’occasione per rilanciarsi nella corsa salvezza dopo la bella vittoria di domenica scorsa con la Gelbison.

Formazione iniziale

Mister Foglia Manzillo schiera il consueto 3-5-2 con Mirarco tra i pali, Pantano, Centonze e Stranieri sulla linea difensiva; in mediana agiscono Danucci, Montaperto e Cancelli con Frisenda e Trinchera sugli esterni, coppia d’attacco formata da Calemme e Camara.

Primo tempo

Al primo affondo il Nardò passa subito in vantaggio: dopo cinque minuti Calemme buca la porta murgiana con un gran tiro dai 35 metri sotto l’incrocio dei pali. Il Toro continua ad attaccare ma l’Altamura al quarto d’ora raggiunge il pareggio con un gol beffardo di Dammacco che prova il cross ma il pallone prende una parabola inconsueta e si infila alle spalle di Mirarco. Al 32′ Calemme in contropiede offre un assist a Montaperto, tiro del centrocampista granata parato da Guido. Al 34′ ci prova il solito Calemme che sfiora l’incrocio dei pali con una gran conclusione dal limite. L’Altamura manovra con più aggressività, i granata rispondono con pressing alto e mettono in difficoltà gli avversari con pericolose ripartenze. Si va negli spogliatoi sul risultato di 1-1 ma gli ospiti recriminano sugli episodi favorevoli non sfruttati.

Secondo tempo

Il Nardò tiene in mano le redini del gioco gestendo il possesso palla e sfruttando le ripartende con un micidiale Calemme che fa impazzire la difesa altamurana. Al 56′ un pasticcio difensivo di Chiochia rischia di far capitolare i padroni di casa, Amendola salva a portiere battuto. Al 67′ ci prova Montaperto dalla distanza, parata a terra di Guido. Tre minuti dopo l’irrefrenabile Calemme realizza un eurogol con pallone a rientrare sul secondo palo e regala il vantaggio ai granata. Al 76′ sempre Calemme sfiora il tris su punizione, pallone che sorvola la traversa di pochi centimetri. All’83’ ancora Montaperto impegna severamente Guido con un tiro dal limite deviato in angolo dall’estremo difensore murgiano. Nel primo dei cinque minuti di recupero, l’Altamura trova un insperato pareggio: cross dalla destra in area neretina e Guadalupi di testa batte Mirarco. Ultimi sussulti del match ma il risultato non cambia. Per il Nardò c’è solo un punto che non schioda i granata dall’ultimo posto in classifica.

SERIE D – Girone H: risultati 14ª giornata

Agropoli – Audace Cerignola  0-1 Altamura – Nardò – 2-2 Bitonto – Foggia – 0-0 Fasano – Taranto 2-0 Fidelis Andria – Sorrento 1-1 Francavilla – Casarano 0-1 Gelbison – Grumentum 0-0 Gladiator – Brindisi 1-3 Gravina – Nocerina 2-2

Classifica

Bitonto 30, Foggia 28, Fasano 26, Taranto 24, Sorrento 24, Casarano 24, Audace Cerignola 23, Gravina 21, Gelbison 18, Gladiator 18, Brindisi 18, Altamura 17, Fidelis Andria 16, Nocerina 15, Francavilla 14, Grumentum 13, Agropoli 12, Nardò 11.



In questo articolo: