Nardò – Taranto 1-1. Mengoli risponde a Cuccurullo e la striscia positiva dei granata continua

Ottavo risultato utile consecutivo per il Nardò che impatta per 1-1 nella difficile partita casalinga contro il più quotato Taranto

Ottavo risultato utile consecutivo per il Nardò che impatta per 1-1 nella difficile partita casalinga contro il più quotato Taranto. Succede tutto nella ripresa al “Giovanni Paolo II”: dopo essere andati sotto con la zampata di Cuccurullo che sblocca un match complicato, i granata agganciano il pareggio con un eurogol di Mengoli e compiono un altro passo in avanti nella rincorsa della salvezza.

Formazione iniziale

Mister Foglia Manzillo schiera il consueto 3-5-2 con Mirarco tra i pali, Centonze, Stranieri e Trinchera sulla linea difensiva; in mediana agiscono Danucci, Trofo e Mengoli con Avantaggiato e Frisenda sugli esterni, coppia d’attacco formata da Calemme e Manfrellotti.

Primo tempo

Gara equilibrata con le due squadre che si affrontano a viso aperto. Sono gli ospiti a condurre le redini del gioco e dopo dieci minuti Cuccurullo prova a impensierire Mirarco con una conclusione dal limite che termina alta sulla traversa. Il Nardò prova a reagire in contropiede e al 21’ Manfrellotti va al tiro su servizio di Calemme ma il pallone finisce abbondantemente a lato. Gli jonici si riprendono la partita, con Manzo che sulla mediana serve palloni a ripetizione per gli attaccanti rossoblù ma il Nardò tiene bene il campo, lottando su ogni pallone per fronteggiare la superiorità tecnica degli avversari.

Alla mezzora Mirarco è chiamato agli straordinari per bloccare due pericolose conclusioni di Genchi e di D’Agostino. Al 38′ rischia grosso il Nardò: Genchi si destreggia in area e serve Actis Goretta che solo davanti a Mirarco sbaglia clamorosamente la conclusione a rete. Nel finale di tempo occasionissima per i padroni di casa: Calemme scodella in area una punizione dalla destra, Manfrellotti di testa centra in pieno la traversa e, sulla ribattuta, Centonze spedisce alto a porta vuota. Le due squadre vanno al riposo sul pareggio a reti inviolate.

Secondo tempo

Taranto subito pericoloso al 49’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la rovesciata in area di Benvenga sfiora la traversa. Al 55’ gli jonici passano in vantaggio con Cuccurullo che pesca il jolly da fuori area a batte Mirarco con una conclusione tesa e precisa. Mister Foglia Manzillo corre ai ripari e inserisce Camara al posto di Trofo. Ancora gli ospiti pericolosi al 65’ con Van Ransbeeck che esplode il sinistro dal limite ma non inquadra la porta. Capovolgimento di fronte con Calemme che semina il panico nella difesa rossoblù e scarica il destro in area a botta sicura, Sposito è attento e respinge in tuffo.

Il Nardò rischia di capitolare al 73’ quando Centonze, nel tentativo di rinviare un cross teso di D’Agostino, colpisce male il pallone che sbatte sulla traversa. Passato il pericolo, il Nardò pareggia: Mengoli si libera ed esplode il destro dai 25 metri infilando Sposito all’incrocio dei pali. Finale palpitante con il Taranto che si lancia in attacco e il Nardò che tiene bene il campo, difendendosi con ordine. Al 90’ ci prova ancora Van Ransbeeck con una conclusione centrale bloccata con sicurezza da Mirarco. Il triplice fischio fa esplodere lo stadio: la corsa del Nardò continua ancora.

SERIE D – Girone H: risultati 20ª giornata

Altamura – Agropoli 4-0
Bitonto – Fasano 2-0
Brindisi – Casarano 1-1
Fidelis Andria – Gladiator 0-2
Foggia – Nocerina 2-0
Gelbison – Francavilla 0-0
Grumentum – Audace Cerignola 0-0
Nardò – Taranto 1-1
Sorrento – Gravina 2-1

Classifica

Bitonto 44, Foggia 42, Sorrento 40, Audace Cerignola 37, Taranto 32, Fasano 31, Casarano 31, Brindisi 27, Altamura 25, Gladiator 24, Gravina 24, Nardò 23, Grumentum 22, Nocerina 21, Gelbison 21, Fidelis Andria 19, Francavilla 17, Agropoli 13.



In questo articolo: