Nardò – Casarano: 1-1. Mengoli risponde a Mincica, finisce pari il derby del Salento

Decimo risultato utile consecutivo per il Nardò che domenica prossima sarà impegnato nell’insidiosa trasferta di Cerignola. Il Casarano rimpiange di non aver chiuso la partita dopo il primo gol

Termina in parità (1-1) l’atteso derby del Salento che va in scena al “Giovanni Paolo II”. E’ il Casarano a portarsi in vantaggio al quarto d’ora di gioco, mentre il Nardò acciuffa il pareggio a metà della ripresa. Gara molto combattuta dal punto di vista agonistico che termina con un risultato tutto sommato giusto anche se un punto serve più ai granata che ai rossoblu.

Formazione iniziale

Nel consueto 3-5-2 mister Foglia Manzillo conferma l’under Milli in porta; linea difensiva composta da Centonze, Stranieri e Trinchera; in mediana agiscono Calemme, Cancelli, Mengoli con Colonna e Frisenda sugli esterni; coppia d’attacco composta da Camara e Manfrellotti.

Primo tempo

Parte forte il Nardò che prende subito in mano le redini del gioco. Al 3’ ci prova Mengoli dalla distanza, il pallone non inquadra la porta. Al 15’ una bordata di Camara dal limite dell’area termina alto sulla traversa e due minuti dopo ancora Mengoli impegna severamente Iuliano che è costretto al volo plastico per sventare la minaccia. Sul capovolgimento di fronte il Casarano passa in vantaggio con Mincica che si incunea nella retroguardia granata e fulmina Milli in uscita. Il Nardò rischia di capitolare al 21’ ma il rasoterra di Mattera sfiora il palo alla destra di Milli. Alla mezzora Calemme prova a sorprendere Iuliano con uno spiovente da 30 metri, il pallone sfiora la traversa. Al 34’ il Casarano sfiora il raddoppio con Giacomarro, la conclusione del centrocampista rossoblu termina fuori. Le due squadre vanno al riposo con gli ospiti in vantaggio.

Secondo tempo

Un Nardò più manovriero cerca di mettere pressione agli avversari nel tentativo di acciuffare il pareggio ma senza creare particolari pericoli per la porta casaranese. Gli sforzi granata sono premiati al 66’: calcio di punizione di Calemme dalla sinistra, stacco di Manfrellotti che si stampa sulla traversa e tap-in vincente di Mengoli che rende vano il tentativo di Iuliano. Sulle ali dell’entusiasmo, i granata si riversano in attacco e al 71’ Iuliano è chiamato agli straordinari per bloccare una insidiosa conclusione di Mengoli da fuori area. Sull’ennesimo ribaltamento di fronte Mincica resiste alla marcatura di Centonze ma conclude alto sulla traversa. L’attaccante casaranese è ancora protagonista a dieci minuti dal termine con una conclusione all’incrocio dei pali, uno strepitoso Milli vola e mette in angolo. Non succede più nulla fino al fischio finale che consegna alle statistiche il decimo risultato utile consecutivo per il Toro che domenica prossima sarà impegnato nell’insidiosa trasferta di Cerignola.

SERIE D – Girone H: risultati 22ª giornata

Altamura – Gravina 1-1
Bitonto – Nocerina 4-0
Fidelis Andria – Francavilla 1-0
Foggia – Audace Cerignola 2-1
Gelbison – Fasano 1-1
Gladiator – Agropoli 1-1
Grumentum – Brindisi 1-1
Nardò – Casarano 1-1
Sorrento – Taranto 0-2

Classifica

Bitonto 50, Foggia 45, Sorrento 43, Audace Cerignola 40, Taranto 38, Casarano 35, Fasano 32, Brindisi 28, Gravina 28, Altamura 27, Gelbison 25, Gladiator 25, Nardò 25, Grumentum 23, Nocerina 22, Fidelis Andria 22, Francavilla 18, Agropoli 14.


In questo articolo: