Fasano-Nardò: 2-3. Calemme trascina i granata che sbancano il ‘Curlo’ all’85’

Dopo aver controllato il gioco nella prima parte della gara, il Nardò esce alla distanza e conquista 3 punti preziosi che proiettano i granata a 22 punti in classifica.

Il Nardò sbanca il “Vito Curlo” di Fasano con una grande prestazione corale e per la prima volta dall’inizio del campionato si tira fuori dalla zona play out. Succede tutto nel secondo tempo con gli uomini di Foglia Manzillo che, dopo aver controllato il gioco nella prima parte della gara, escono alla distanza e conquistano tre punti preziosissimi che proiettano i granata a 22 punti in classifica.

Formazione iniziale

Mister Foglia Manzillo schiera il consueto 3-5-2 con Mirarco tra i pali, Centonze, Stranieri e Trinchera sulla linea difensiva; in mediana agiscono Danucci, Trofo e Mengoli con Natalucci e Frisenda sugli esterni, coppia d’attacco formata da Camara e Manfrellotti.

Primo tempo

Dopo una fase di studio che dura circa un quarto d’ora, la prima occasione della gara è di marca granata: Manfrellotti se ne va in contropiede ma spreca una volta entrato in area davanti al portiere. Il Nardò è più manovriero, gioca con intensità e riesce a tenere lontani gli avversari dalla propria area. Nel finale di tempo ci provano Stranieri con un tiro dalla distanza che termina alto e Camara con un colpo di testa che non impensierisce Suma. Finisce la prima frazione sullo 0-0 con un buon Nardò che riesce a contenere i biancazzurri e recrimina per l’occasione sciupata da Manfrellotti.

Secondo tempo

A inizio ripresa i padroni di casa passano in vantaggio dopo appena due minuti di gioco: punizione battuta dall’ex Prinari e pallone che si infila in rete attraversando in diagonale l’area piccola.
Il Nardò non si perde d’animo e prova a riorganizzarsi con l’ingresso di Calemme al posto di Trofo.
L’ingresso del fantasista napoletano cambia il corso della gara e alla fine si rivelerà la mossa vincente di mister Foglia Manzillo. Al 50’ i padroni di casa restano in dieci: Manfrellotti si invola verso la porta, Rizzo lo stende al limite dell’area e si becca l’espulsione per doppia ammonizione. Sulla conseguente punizione Calemme tira scavalcando la barriera ma Suma alza sopra la traversa. In inferiorità numerica, mister Laterza ridisegna il Fasano con gli ingressi di Gonzalez e Bernardini per Serri e Prinari.
La mossa tattica del tecnico fasanese non sortisce gli effetti sperati e il Nardò acciuffa il pareggio al 59’: Calemme imbecca Mengoli sul versante destro dell’area, il centrocampista granata si accentra e piazza un fantastico tiro a giro sul palo lontano. Un minuto dopo il Toro ha una doppia occasione per passare in vantaggio prima con Calemme e poi con Manfrellotti ma l’estremo difensore biancazzurro si immola e sventa la minaccia. Il Nardò continua ad attaccare e al 73’ passa in vantaggio: cross in area di Mengoli, si lancia sul pallone Manfrellotti che anticipa tutti e insacca.
I granata non fanno in tempo ad esultare perché al 77’ arriva il pareggio del Fasano: colpisce ancora un ex, Cavaliere che entra in area e di forza fa partire un gran tiro che si infila sotto la traversa. Le emozioni non sono finite e le due squadre continuano ad affrontarsi a viso aperto. All’85’ il Nardò cala il tris: punizione in area di Calemme, si accende una mischia, il pallone termina sui piedi di Camara che la butta dentro. I padroni di casa si lanciano in attacco alla ricerca di un insperato pareggio ma i granata controllano le folate offensive avversarie. Brivido finale per il Nardò: al quinto dei sette minuti di recupero Mirarco in tuffo respinge su Diaz, raccoglie Cochis e mette in rete ma l’assistente alza la bandierina e il direttore di gara annulla per fuorigioco. A nulla valgono le proteste dei padroni di casa e la partita termina con il Nardò che esce dal campo tra gli applausi dei propri sostenitori.

SERIE D – Girone H: risultati 19ª giornata

Agropoli – Foggia 0-0
Audace Cerignola – Fidelis Andria 6-3
Fasano – Nardò 2-3
Francavilla – Sorrento 0-0
Gelbison – Altamura 1-1
Gladiator – Bitonto 2-2
Gravina – Grumentum 2-3
Nocerina – Brindisi 0-0
Taranto – Casarano 0-0

Classifica

Bitonto 41, Foggia 39, Sorrento 37, Audace Cerignola 34, Taranto 32, Fasano 31, Casarano 30, Brindisi 26, Gravina 24, Nardò 22, Altamura 22, Gladiator 21, Nocerina 21, Grumentum 21, Gelbison 20, Fidelis Andria 19, Francavilla 16, Agropoli 13.


In questo articolo: