Operà, la discoteca degli anni novanta torna per una notte di amarcord

Le Industrie Musicali di Maglie svestiranno i panni di location ipertecnologica per indossare, ancora una volta, quelli del club punto di riferimento per i giovani cresciuti negli anni novanta. Non poteva che chiamarsi «Operà per una notte», l’evento fissato sabato 23 marzo che chiama a raccolta i nostalgici, ma anche le nuove generazioni. Così si chiamava la struttura nell’area industriale che per 25 anni ha regalato emozioni, spettacolo e grande musica.

I personaggi che hanno scritto le pagine più belle e indimenticabili per gli adolescenti dell’epoca torneranno per una notte di vero Amarcord. L’obiettivo è di ricostruire la stessa atmosfera e trasmettere lo stesso feeling di allora. Sarà un viaggio a ritroso nel tempo, un esperimento che ha già incassato il consenso del “popolo della notte”. 

È tutto pronto. I dj, l’animazione e le tre piste da ballo, come ha sempre voluto la tradizione: una main room a base di dance anni ’90 con Sandro Toffi, Angelo de Pascalis, Johnny McKay, Chicco dj, Dj Sbam e Roberto Serra; un dance floor tutto dedicato alla musica di tendenza, il leggendario Technopolis, con Kristian Caggiano, Cristian Carpentieri, Antonio Panzarino, Illy, Kekko Labile, Daniele Marzano, Dany Montagna e Makò; un privè, Auxesia Village, con tutti i vecchi e intramontabili successi italiani e stranieri a cura di Street Angel e Marco Abati.

Insomma, Operà per una notte, organizzato in collaborazione tra gli altri di Stardust Live Music & Events e Malè Santa Cesarea Terme promette di essere un vero e proprio evento storico.

Info

Start h 23:00. Per informazioni e prenotazioni consultare la pagina facebook ufficiale della discoteca.



In questo articolo: