​Corre veloce il progetto di solidarietà ‘Una volta al mese’. Spesa garantita e qualche bolletta pagata per 4 famiglie salentine

Proseguirà fino a Natale l’iniziativa solidale a cui ha dato vita un gruppo di cittadini salentini per aiutare quattro nuclei familiari della provincia di Lecce in difficoltà. Tanti i micro-contributi e tanta partecipazione.

Si chiama ‘una volta al mese’ il progetto di solidarietà nato nell’agosto del 2016 al quale ha aderito anche leccenews24. Si tratta di un progetto semplice, che non vuole passare alla storia delle iniziative di carattere sociale che si realizzano sul nostro territorio, ma vuole dare semplicemente un piccolo, piccolissimo contributo per alleviare le sofferenze di un gruppo di famiglie salentine.
 
Noi di leccenews24 abbiamo deciso di dare il nostro supporto proprio per la semplicità e al tempo stesso la bontà dell’iniziativa: nessuna faraonica raccolta di denaro, ma semplicemente l’impegno a fare la spesa mensile di generi alimentari per un gruppo di quattro famiglie salentine che si trovano in seria difficoltà e non riescono ad arrivare a fine mese. All'inizio dovevano essere tre i nuclei familiari da aiutare, ma l'adesione è stata così sentita che si è potuto andare oltre il primo step fissato e le famiglie da sostenere sono diventate quattro.
 
Per una volta al mese ci pensa un gruppo di amici a dare una mano a questi nuclei familiari, a sollevarli dalla difficoltà di acquistare i prodotti di prima necessità per la colazione, il pranzo e la cena.
 
Una comunità che si dica comunità, che si definisca veramente come tale, non può far finta di nulla dinanzi ai problemi e alle difficoltà, non si può girare dall’altra parte, ma deve invece sentirsi parte in causa, parte interessata e fare di tutto, provare a fare di tutto per aiutare chi non ce la fa.
 
Bene, l’iniziativa nata veramente dal basso, spontaneamente, per una sincera spinta solidaristica sta continuando il suo percorso. Fino a Natale, fino alle feste di fine anno queste famiglie non dovranno preoccuparsi di fare la spesa: ci penserà questo gruppo di attivisti, di uomini e donne che con semplicità vogliono solo donare al prossimo un momento di serenità. Il tutto sempre all'insegna della trasparenza, visto che i moderni strumenti della tecnologia consentono in tenpo reale di condividere foto di scontrini e pagamenti, per dare a tutti la certezza di aver compiuto fino in fondo e abuon fine il proprio gesto di solidarietà.
 
Anzi, c’è di più: l’adesione al gruppo di altri amici con i loro micro-contributi, frutto di risparmi e sacrifici, ha consentito anche di pagare qualche bolletta a cui proprio non si riusciva a far fronte in questi nuclei familiari, con il rischio perfino dell’interruzione del servizio di fornitura ella corrente elettrica. Insomma, il progetto continua, con la forza che soltanto i buoni propositi riescono ad imprimere.



In questo articolo: