Addio all’ospedale di Poggiardo, la Asl dispone la sua chiusura immediata

Al direttore sanitario del nosocomio salentino si è chiesto di procedere il prima possibile, nei tempi che serviranno per il blocco dei ricoveri e per il trasferimento dei reparti di degenza distaccati presso la sede ospedaliera di Scorrano.

Un’altra doccia fredda è arrivata nelle ultime ore per la già moribonda sanità salentina. Ieri pomeriggio è arrivato un verdetto che non ammette discussioni e possibilità di replica: l’ospedale di Poggiardo chiuderà i battenti immediatamente. Lo fa sapere la Asl attraverso una nota sottoscritta dal suo direttore generale, Valdo Mellone.

Al direttore sanitario del nosocomio salentino si è chiesto di procedere il prima possibile, nei tempi che serviranno per il blocco dei ricoveri e per il trasferimento dei reparti di degenza distaccati presso la sede ospedaliera di Scorrano. Questa l’avvertenza che si legge nella nota: “nei limiti del possibile, completerete le operazioni prima dell’imminente insorgenza influenzale, ed evitare riduzioni superflue della capacità di accoglienza della Asl”.

Finisce così una lunga vicenda che si protrae dal 2010, anno dell’ultimo piano di riordino ospedaliero che segnò il destino del nosocomio di Poggiardo. Ora, il problema che sembra preoccupare ancora di più, è che si prospettano tagli anche nella sede di Scorrano, punto in cui dovranno essere trasferite parecchie cariche e funzioni provenienti dall’ospedale in chiusura.