Assistenza domiciliare ai malati oncologici, AmoPuglia lancia l’allarme: “Dateci una mano per continuare”

La onlus che si occupa di assistenza ai malati terminali a domicilio, gratuita, rischia di chiudere e chiede aiuto ai cittadini per continuare a svolgere il proprio servizio.

Forse il coronavirus ci ha fatto perdere la memoria, lo abbiamo detto alcuni giorni fa, perché, focalizzati su quotidiano bollettino di guerra a cui assistiamo ogni giorno alle ore 18.00, forse, dimentichiamo un po’ quelle malattie, che non sono Covid-19 e che continuano a colpire le persone. Come il cancro.

Lontano dalle luci, si fa per dire, dei riflettori, in questo periodo gli ospedali continuano incessantemente a curare i malati oncologici e così fanno anche le varie associazioni che, per esempio, forniscono loro assistenza domiciliare.

È il caso di AmoPuglia che, nonostante prosegua incessantemente la sua missione, tra numerose difficoltà, lancia un grido di allarme.

“AmoPuglia si rivolge a tutta la cittadinanza, la crisi sanitaria ed economica che stiamo vivendo, la cui ‘ansia’ ci sovrasta, sta facendo perdere di vista una situazione primaria. Sentiamo la necessità di richiamare l’attenzione sull’assistenza ai malati di cancro. Il coronavirus si è abbattuto come uno tsunami su un territorio assai fragile che in Puglia conta 100mila malati di tumore, 21mila nuove diagnosi ogni anno”, afferma Natalia Basili, Delegata responsabile provinciale di Lecce della Onlus.

“Il distanziamento sociale estremamente necessario, non sta risparmiando dal far vivere un senso di impotenza e paura agli operatori sanitari e naturalmente a chi è già provato da lunghe e devastanti patologie.

In questo periodo, la tutela della salute dei malati, delle famiglie e degli operatori sanitari è stata fronteggiata solo da AmoPuglia (mascherine, guanti, camici, ecc. ecc.) con i propri mezzi, creando grosse difficoltà economiche!!!

Dateci una mano, perché questa realtà di assistenza ai malati terminali a domicilio, gratuita, rischia di chiudere. Abbiamo 3 medici, 4 infermieri e 1 psicologa: non sono volontari, ma professionisti pagati a regime intero. AmoPuglia ha sempre offerto al territorio il massimo di assistenza e professionalità”.

AmoPuglia

Nata nel 2009, AmoPuglia si propone di sostenere l’assistenza sanitaria oncologica, nella forma di assistenza domiciliare gratuita a persone affette da patologia neoplastica e svolge la sua attività esclusivamente nell’ambito della Regione Puglia e persegue finalità di solidarietà sociale da realizzarsi attraverso l’assistenza sanitaria e cura delle persone ammalate di tumore.

La Onlus si avvale di medici, psicologi e infermieri regolarmente retribuiti, adeguatamente formati, esperti in cure palliative ai sensi della Legge 38/2010.

Dal gennaio 2010 Amopuglia collabora e sostiene l’attività dell’U.O.C.P. (Hospice San Camillo) di Monopoli. I destinatari dell’intervento sono pazienti oncologici ed oncoematologici in fase avanzata e avanzatissima.

Per effettuare una donazione IBAN: IT60D0526216080CC0801231093.



In questo articolo: