Anche Lecce e Otranto protagoniste della XIX Giornata della Pace del Lions Club

L’importante evento, ospitato quest’anno dal Lions Club Ostuni Host, farà tappa nel capoluogo e nella ‘Città dei Martiri’, dove i partecipanti verranno ricevuti dai rappresentanti istituzionali. La manifestazione compie 19 anni di vita.

Sarà il Lions Club Ostuni Host a ospitare, quest’anno, dal 4 a 6 giugno,  la XIX edizione della “Giornata Internazionale della Pace”, iniziativa, nata nell’anno 1997 in Friuli Venezia Giulia, che ha promosso uno stretto legame con i club transfrontalieri di Friesach in Austria, Mosonmagyarovar in Ungheria; Rijeka in Croazia; Lubiana in Slovenia; Gradisca d’Isonzo Cormòns in Friuli Venezia Giulia e, naturalmente, Ostuni.

L’evento, in piena sintonia con il primo degli scopi del Lionismo Internazionale quello, cioè, di “Creare e stimolare uno spirito di comprensione tra popoli del mondo”, quest’anno, in occasione del centenario dell’inizio della Prima Guerra Mondiale, assume un valore ancor più simbolico dal momento che, gli Stati di provenienza di questi club, uniti oggi nel “Vecchio Continente” nel segno della pace, un secolo fa si sono fronteggiati in numerose battaglie nelle quali persero la vita tantissimi uomini.

Per la terza volta  la “Città Bianca” sarà teatro di questo importantissimo evento e saranno l’ulivo, sin dall’antichità simbolo di pace e il mare gli elementi ispiratori della manifestazione. Il programma, infatti, scandirà momenti significativi sia per i Lions che per tutti i partecipanti facendo in modo che tutti si possano emozionare guardando lo spettacolo della Pace.

Protagoniste di questo importante avvenimento anche Lecce e Otranto. Nella giornata di domani, venerdì 5 giugno, infatti, i partecipanti, si recheranno in mattinata nel capoluogo salentino, dove, oltre a visitare i monumenti barocchi, verranno ricevuti, presso la Sala Consiliare di “Palazzo Carafa” dal Vicesindaco, Carmen Tessitore e, nel pomeriggio, partiranno alla volta della “Città dei Martiri”, dove incontreranno una delegazione dell’Amministrazione Comunale della città idruntina.

Il service di solidarietà che caratterizza la “Giornata Internazionale della Pace”, sarà destinato ai bambini del Nepal, colpiti dalla tragedia del terremoto.