Cambio del Comando alla Sezione Operativa navale di Otranto. Capone saluta, arriva Nicolardi

Il Capitano Capone assumerà l’incarico di Comandante della Stazione Navale di Civitavecchia. Il Sottotenente Arturo Nicolardi svolge servizio presso la Sezione Operativa navale di Otranto da circa 25 anni.

È tempo di saluti presso i vari reparti della Guardia di Finanza del territorio salentino. Dopo l’avvicendamento ai vertici di Piazzetta dei Peruzzi lo scorso 30 luglio con il Colonnello Luigi Carbone che ha sostituito alla guida del Comando provinciale il Colonnello Bruno Salsano, trasferito presso il Comando Generale a Roma, arriva un cambio anche alla Sezione Operativa Navale di Otranto dove si è svolto il passaggio di consegne che ha visto il Sottotenente Arturo Nicolardi, subentrare al Capitano Vincenzo Caponea a capo del Reparto. La successione si è svolta presso la Caserma “Finanziere mare Daniele Zoccola e Salvatore De Rosa” nella “Città dei Martiri”.

Il Capitano Capone assumerà l’incarico di Comandante della Stazione Navale di Civitavecchia, dopo quattro anni di permanenza a Otranto, durante i quali ha conseguito importanti risultati nel campo della polizia economico – finanziaria e del contrasto ai traffici illeciti via mare.

Il nuovo Comandante della Sezione Operativa Navale, promosso Ufficiale il 3 marzo 2017, Sottotenente Arturo Nicolardi, salentino, arruolato nel 1987, dopo aver prestato servizio nei Gruppi Aeronavali di Napoli e Taranto ricoprendo incarichi di Comando a bordo dei guardacoste d’altura, svolge servizio presso la Sezione Operativa navale di Otranto da circa 25 anni. Nel corso di questi anni, al comando di unità navali velocissime, ha conseguito risultati di assoluto rilievo in campo nazionale e internazionale, partecipando anche a numerose missioni in Albania per consulenza e addestramento alle forze di polizia albanese.

arturo_nicolardi
Il sottotenente Arturo Nicolardi

Le importanti operazioni di servizio condotte gli hanno valso la promozione straordinaria per meriti eccezionali, conferita dal Comandante Generale della Guardia di Finanza Generale di Corpo d’Armata Giorgio Toschi durante la celebrazione del 243° anniversario della Festa del Corpo tenutasi a L’Aquila, durante la quale è stato insignito del nuovo grado direttamente dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con cerimonia solenne.