Con Augusto… l’estate durerà fino a settembre. Una manna per il turismo salentino

In arrivo il super caldo di fine di agosto. Come annunciato dai meteorologi è in arrivo sul nostro Paese l’anticiclone africano Augusto che porterà in alto, molto in alto, la colonnina di mercurio e farà splendere il sole sul Salento e su tutto lo Stivale.

Ormai è ufficiale: secondo la Noaa (National Oceanic and Atmospheric Administration), quello di quest’anno è stato il luglio più caldo nella storia della Terra o almeno dal 1880, da quando cioè si hanno misurazioni ‘attendibili’ con i primi rilievi registrati in modo scientifico.

Insomma, gli anticicloni provenienti dall’Africa che hanno fatto letteralmente schizzare l’asticella della colonnina di mercurio sempre più in alto, fino a toccare picchi anche superiori ai 40 gradi hanno regalato temperature e livelli di umidità da record. Ovunque. Tant’è che quella che sta per archiviarsi sarà ricordata, a memoria d’uomo, come l’estate più bollente di sempre, persino più bollente di quella dell’imbattuto (fino ad ora) 2003.  

Un trend confermato anchenei primi 10 giorni di agosto che non sono stati da meno. Poi la svolta, fortunatamente meno “drastica” rispetto a quella annunciata dai meteorologi, arrivata nel clou della bella stagione: ferragosto. Grazie alle perturbazioni di origine atlantica che hanno riportato i valori nella media per periodo, la canicola, spodestata da un clima più ‘gradevole’, sembrava solo un ricordo lontano. E invece no.

Chi pensava che con il venticello fresco l’estate sarebbe finita dovrà ricredersi. Le previsioni degli esperti, infatti, parlano chiaro: Augusto, l’ultimo anticiclone africano conquisterà il Belpaese, da nord a sud indistintamente da giovedì 27 agosto. Come i suoi illustri predecessori Caronte o Acheronte porterà con sé, almeno per i prossimi sei giorni, sole e caldo. Il picco, per buona pace di chi vuole godersi gli ultimi scampoli di vacanza, si avrà nel weekend quando la colonnina di mercurio arriverà a registrare i 35/37 gradi in molte città italiane.

Un nuovo cambio di rotta atmosferico è atteso per i primi di settembre, ma nonostante una breve pausa, l’autunno, ormai alle porte, sarà ancora lontano. Per la fortuna del comparto turistico, almeno di quello salentino che registra un settembre da record!