Coronavirus, l’US Lecce dona tre respiratori al nuovo Dea del “Vito Fazzi”

L’US Lecce ha deciso di donare tre ventilatori polmonari per terapia semi-intensiva alla ASL di Lecce. La consegna avvenuta stamattina da parte di Mancosu e Lucioni.

Il presidente Saverio Sticchi Damiani lo aveva preannunciato ieri durante una diretta Instagram: “come US Lecce stiamo ragionando con il “Vito Fazzi” per un intervento di acquisto di materiali di cui ha bisogno l’ospedale della nostra città”.
Questa mattina, i primi aiuti. I calciatori, lo staff tecnico e sanitario della prima squadra, infatti, hanno voluto contribuire attivamente alla lotta contro il Covid-19, donando tre respiratori-ventilatori polmonari per terapia semi-intensiva.
La consegna è avvenuta al Dea, il nuovo Dipartimento di emergenza ed accettazione del presidio ospedaliero “Vito Fazzi” di Lecce: qui due pilastri dello spogliatoio giallorosso, capitan Mancosu e Fabio Lucioni, hanno consegnato i tre ventilatori polmonari nelle mani del direttore generale dell’Asl di Lecce, dott. Rodolfo Rollo, e del primario del Dipartimento di anestesia e rianimazione, dott. Giuseppe Pulito.
“Un piccolo gesto da parte nostra per manifestarvi gratitudine e vicinanza in questo momento difficile”. questo il messaggio che ha accompagnato il nobile gesto.



In questo articolo: