Disoccupato leccese chiede aiuto al Papa tramite lettera, a breve un assegno

Qualche settimana fa, Andrea Perulli, 33enne leccese, aveva deciso di inviare una lettera a Papa Francesco, indicando le sue difficilissime condizioni economiche e il suo stato di disoccupato. La risposta del pontefice è stata immediata.

Un fatto che ha del “miracoloso” visti i protagonisti della vicenda. Per il 33enne leccese, Andrea Perulli, è arrivata, è proprio il caso di dirlo, “una mano dal cielo”. L’uomo, disoccupato aveva chiesto aiuto niente di meno che al Santo Padre e quest’ultimo gli ha risposto, dimostrandosi ancora una volta un uomo dalla grandissima d immensa bontà e spiritualità.

Qualche settimana fa, il protagonista della vicenda, aveva deciso di inviare una lettera a Papa Francesco, indicando le sue difficilissime condizioni economiche e il suo stato di disoccupato. Il Vaticano, dopo aver ricevuto la lettera, ha contattato la Caritas salentina per avere una prova di quanto fosse vera la storia raccontata da Andrea.

Il Papa così, verificate le effettive condizioni economiche della famiglia, ha deciso di inviare un assegno, tramite la Caritas, che arriverà una volta superate le formalità burocratiche. Andrea vive a casa con i genitori e due sorelle. Suo padre e sua madre sono disoccupati come lui ed il clima in famiglia è di seria povertà.

Una bella storia insomma che darà una speranza in più alla famiglia ed all’uomo per continuare a sperare in un futuro migliore.



In questo articolo: