Donna di Puglia: Lina Memmo premiata a Padova

Importante riconsocimento per l’imprenditrice salentina Lina Memmo, titolare della magnifica tenuta Castello Monaci di Salice Salentino. Premio ricevuto durante la terza edizione del ‘Premio Padovano del Tacco’.

Era nelle cose. Il riconoscimento tributato dall’Associazione pugliesi Padova, presieduta da Donato Coluccia, non poteva non andare ad una personalità del nostro Sud che si è distinta per la qualità del suo lavoro, in questo caso nell’ambito dell’accoglienza turistica. Parliamo di Lina Memmo, titolare di Castello Monaci, una delle dimore storiche più suggestive e raffinate di Puglia, luogo di autentica elevazione spirituale.

L’imprenditrice ha ricevuto il Premio Padovano del Tacco, come Donna di Puglia, sabato 22 novembre nell’Auditorium Modigliani a Padova. L’associazione, composta da pugliesi ormai residenti in Veneto che hanno scelto di sviluppare il proprio percorso professionale e di vita lontano dalla Puglia, ma che non hanno mai reciso il legame con la loro regione d’origine, ha omaggiato il valore del lavoro svolto in questi anni da Lina Memmo, giustificando in chiave culturale un rapporto sempre più stretto tra Salento e Veneto.

La cortesia, la gentilezza, l’eleganza, l’ospitalità di Lina Memmo sono il suggello di un percorso di crescita non solo economica che viene valorizzata attraverso questo importante riconoscimento. Hanno condotto l’evento Romolo Chiancone, romanziere e ideatore di un noto premio letterario per scrittori esordienti, e Carmen Mancarella, direttore della rivista di turismo e cultura del Mediterraneo, Spiagge, giornalista esperta di marketing territoriale.