Piazza Sant’Oronzo si tinge di viola, l’iniziativa di sensibilizzazione sulla fibromialgia

In occasione della Giornata Mondiale della Fibromialgia, Apmarr è scesa in campo per sensibilizzare i cittadini che spesso non ne conoscono i sintomi. Piazza S. Oronzo si è colorata di viola.

Si è colorata di viola Piazza Sant’Oronzo in occasione della Giornata Mondiale della Fibromialgia, un’iniziativa animata dall’Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare, in collaborazione con l’Associazione Italiana Sindrome Fibromialgica.

Obiettivo dell’iniziativa è un importante lavoro di sensibilizzazione su tutto il territorio nazionale e su quello salentino sulle condizioni dei pazienti affetti da una patologia non riconosciuta e spesso trascurata, che la pandemia ha contribuito ad aggravare ulteriormente. A farsi portavoce di questa iniziativa sul territorio è ancora una volta Apmarr. Proprio l’associazione guidata da Antonella Celano nel 2019 aveva dato vita alla prima rete territoriale di supporto alle donne affette dalla sindrome attraverso il progetto denominato Network Fibromialgie, un’iniziativa finanziata dalla Regione Puglia grazie all’avviso “Puglia Capitale Sociale 2.0 – Linea A” e che ha avuto grande eco sul territorio.

Sono vari i sintomi che caratterizzano la fibromialgia, una patologia che si manifesta soprattutto con dolore cronico diffuso e piuttosto difficile da diagnosticare. È per questo che Apmarr è scesa in campo lo scorso 12 maggio, “tingendosi” di viola nella piazza principale del capoluogo barocco.

Sono state tantissime le piazze che si sono illuminate di viola per rendere visibili i pazienti che spesso restano invisibili.



In questo articolo: