Io come te, al via il percorso di introspezione sociale contro la violenza

Il progetto vincitore del Bando reti di Volontariato di Fondazione con il Sud e che vede come soggetto capofila l’associazione Agedo di Lecce sarà presentato venerdì 28 aprile nella Mediateca delle Officine Cantelmo di Viale De Pietro.

Gettare le basi per una società sempre più orientata al rispetto della diversità e lontana dalle dinamiche che determinano un clima di violenza e sopruso. In altre parole,creare un percorso di “empowerment” dei cittadini, partendo proprio dai giovani. È questo l’obiettivo di«Io come Te – Percorso di introspezione sociale contro la violenza»il progetto che Agedo Lecce vuole portare a termine con il prezioso aiuto di molte associazioni che hanno deciso di ‘sposare’ la missione, difficile ma non impossibile.
 
Non bastano i numeri, le cifre per affrontare il fenomeno della violenza, per sensibilizzare le persone su un problema che torna d’attualità solo quando la cronaca lo ricorda. È importante dare voce alle vittime che hanno vissuto per anni nel silenzio, è necessario raccontare quello che avviene quotidianamente tra le mura domestiche e che resta nascosto, è utile ‘quantificare’ il dolore vissuto dopo uno schiaffo, ma anche i lividi che restano nel cuore. Perché nessun problema culturale può essere davvero risolto se non viene compreso e interiorizzato nel profondo. Se non desta sdegno, commozione, persino rabbia e dolore. E per farlo serve un cambiamento culturale, un percorso di introspezione sociale contro la violenza, come recita il progetto vincitore del Bando reti di Volontariato – Fondazione con il Sud.
 
Per raggiungere un obiettivo, importante come un cambiamento culturale profondo e radicale che allontani il pregiudizio, la violenza e l’inciviltà e che getti le basi verso l’integrazione sociale e culturale, profonda e radicata, di tutti gli esseri viventi, nessuno escluso (abili, disabili, giovani, anziani, bambini, cittadini extracomunitari, donne, animali), sono determinanti i passi da fare insieme.
 
Il progetto sarà presentato, venerdì 28 Aprile, ore 10.30 in una conferenza stampa dove interverranno tutti i soggetti coinvolti: GianFranca Saracino, presidente Agedo Lecce, Raffaella Arnesano, project manager, Fiorenzo Gimelli, presidente Agedo Nazionale, Vincenzo Nicolì, Dirigente Ufficio Scolastico Provinciale Lecce, Alessandro Taurino, docente di Psicologia Clinica – Università degli Studi di Bari, Andrea Gallo e Michela Pascali, Ass. Polis Aperta e le Associazioni Partner.



In questo articolo: