Lecce2019 sbarca a Bruxelles

La candidatura di Lecce a Capitale Europea della Cultura 2019, assume sempre piè¹ respiro internazionale. Le Zone della Curiosità saranno presenti nelle scuole della città sede del Parlamento Europeo

Con lo sguardo rivolto  all’Europa continua il viaggio di Lecce2019, il lavoro quotidiano sulle province di Lecce e Brindisi con un occhio di riguardo verso realtà ed esperienze oltre i confini geografici.

Durante il mese dell’Eutopia appena trascorso, Lecce2019 ha accolto ospiti internazionali per tessere reti e gemellaggi lavorando su modelli esportabili anche all’estero.

Esemplare in questo senso è Casa EUtopia, un progetto le cui parole d’ordine sono rispetto, condivisione dei principi base delle otto utopie del dossier di candidatura di Lecce2019 ma anche senso di responsabilità, comunità e sostegno reciproco in un’ottica di scambio di competenze e informazioni.

Dal Salento all’Europa il passo è breve: sabato 14 giugno, alle ore 19, si inaugura la terza Casa EU topiapresso il centro ABC-Art Basic for Children, organizzazione belga no-profit che lavora a confine tra arte e pedagogia con progetti che incoraggiano adulti e bambini ad esplorare il loro potenziale creativo e i docenti a sperimentare nuovi approcci di insegnamento nelle scuole pubbliche.

Un vero modello per EDUtopia. Lecce2019 approda a Bruxelles anche con le Zone della Curiosità: un’ondata di ombrelloni gialli sono previsti nelle scuole di Bruxelles, l’Ecoleeuropéenne de Bruxelles IV e Toverfluit grazie al supporto di Bozar, realtà attiva da anni nella capitale belga nell’ambio della progettazione e produzione culturale.