“La tua conoscenza di Gesù, dov’è fondata?”, il messaggio di Mons. Seccia per la quarta domenica di Quaresima

Quarta tappa del cammino quaresimale, verso la Pasqua. Anche questa domenica, Mons. Michele Seccia – Arcivescovo di Lecce – manda il suo tradizionale messaggio ai tanti fedeli della diocesi.

Quarta tappa del cammino quaresimale, verso la Pasqua. Anche questa domenica, Mons. Michele Seccia – Arcivescovo di Lecce – manda il suo tradizionale messaggio ai tanti fedeli della diocesi.

“Incontriamo Nicodemo”

“Entriamo nel buio della notte, perché incontriamo un personaggio di nome Nicodemo che di notte va a trovare Gesù. Forse aveva paura, forse non voleva essere riconosciuto. Non lo sappiamo, ma tanto è forte il desiderio di voler conoscere il Maestro, che lo va a cercare. E Gesù gli dice che deve rinascere dall’altro. Un’espressione che questo dottore della legge, che faceva parte del sinedrio. Qualche parola, qualche gesto aveva colpito questo signore dalla profonda generosità. Rinascere dall’alto: dall’acqua del battesimo allo spirito della consacrazione“.

“La tua conoscenza di Gesù, dov’è fondata?”

“Caro amico, cara amica che mi ascolti. Ti sei mai posto questa domanda: la tua conoscenza di Gesù, dov’è fondata? Su quale ricordo della tua vita, su quale pagina del Vangelo o di tutta la Bibbia. C’è un momento preciso? Ecco, Nicodemo ci provoca perché anche noi possiamo trovare questo momento”.


In questo articolo: