Meteo, a Natale sole e temperature miti. Si chiude l’anno più caldo di sempre

Natale e Santo Stefano saranno contraddistinte da tempo bello e temperature piacevoli. Il freddo dovrebbe arrivare prima di Capodanno. Il 2014 si chiude con un record.

Abitudine vuole che, nelle cartoline ideali che raffigurano scene natalizie, ci sia sempre la neve come cornice tra un sorriso ed un regalo. Nel territorio salentino questa tradizione non ha mai accompagnato il periodo natalizio, ma freddo e temperature rigide la facevano sempre da padrone. La fine del 2014, invece, sarà in linea con l’andamento di tutto un anno che, da molti esperti, è stato considerato a memoria quello più caldo di sempre in Europa.

A poco più di cinque giorni dal Natale si prospetta, infatti, un 25 dicembre tutt’altro che freddo ed invernale e, se negli scorsi giorni la temperatura si era abbassata notevolmente, già da oggi è tornata a salire. Se si esclude, inoltre, una modesta sfuriata fresca attesa domenica e in parte lunedì, il termometro resterà ben oltre i valori medi del periodo fino a Natale e Santo Stefano.

Qualcosa però potrebbe cambiare entro la fine dell’anno e, già nel ponte natalizio di sabato e domenica prossimi, l’alta pressione potrebbe mostrare i primi segnali di cedimento, consentendo dopo Santo Stefano il ritorno delle perturbazioni atlantiche con piogge e nevicate in montagna. Le temperature saranno quindi in calo ed entro Capodanno potrebbe arrivare anche un po’ di freddo. Un’ipotesi questa che andrà eventualmente confermata nei prossimi giorni, ma quel che è certo che a Natale potremmo gustarci un tempo soleggiato, mite e piacevole.



In questo articolo: