All’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, riapre il Reparto di Chirurgia Pediatrica

Revocato il provvedimento del Direttore medico secondo cui, in considerazione dell’andamento epidemiologico, i posti letto di Chirurgia Pediatrica dovessero essere trasferiti a Pediatria

Con un provvedimento che porte la data di ieri, martedì 9 agosto, il Direttore Medico dell’Ospedale Vito Fazzi di Lecce, Carlo Leo, ha revocato la propria Disposizione di servizio, dell’1 luglio 2022, con la quale era stato ordinato con effetto immediato che, in considerazione dell’andamento epidemiologico legato al fenomeno Covid, tutti i posti letto esistenti presso l’Unità Operativa di Chirurgia Pediatrica del nosocomio leccese fossero trasferiti presso il reparto di Pediatria.

In sostanza, con il provvedimento poi revocato, la Dirigenza Sanitaria aveva disposto un sostanziale accorpamento, lasciando alla Chirurgia Pediatrica soltanto alcuni posti letto per pazienti con sintomatologie Covid provenienti da altri reparti.

Con successivi provvedimenti inoltre, era stato disposto il blocco totale dei ricoveri programmati presso la Chirurgia Pediatrica e la gestione delle sole urgenze sino al termine del periodo di emergenza pandemica.

Sulla questione è intervenuto, su richiesta dei medici dirigenti, l’Avvocato Pietro Quinto, che ha invitato la dirigenza ospedaliera e per conoscenza il Direttore Generale a rivalutare le determinazioni.

Il legale, nella sua nota ha evidenziato la necessità di non dismettere i ricoveri programmati dei pazienti da sottoporre a interventi chirurgici presso l’Unità Operativa Chirurgica di Lecce, unica esistente all’interno del territorio di Lecce, Brindisi e Taranto e ha evidenziato, inoltre, che le esigenze legate al fenomeno epidemiologico ben potrebbero essere contemperate con la previsione, conforme a precise norme regolamentari regionali, di alcuni posti letto riservati ai piccoli pazienti affetti da Covid che necessitato di interventi chirurgici presso il reparto di Chirurgia Pediatrica.

Sulla base di queste argomentazioni, il Direttore Medico del “Fazzi”, ha revocato a decorrere dal 10 agosto le sue decisioni in materia, disponendo peraltro che i Direttori delle due Unità Operative di Chirurgia Pediatrica e di Pediatria istituiscano all’interno dei loro reparti sette posti letto da riservare ai pazienti positivi asintomatici. In tal modo, sono stati ripristinati i posti letto per le degenze ordinarie presso la Chirurgia Pediatrica, che così potrà gestire anche i ricoveri programmati, oltre ai casi di urgenza.

La revoca in questione assume particolare importanza ai fini della più corretta funzionalità dei reparti ospedalieri, sia perché pone un freno al fenomeno dell’allungamento delle liste d’attesa chirurgiche nel territorio salentino, tanto più inaccettabili in quanto relative ad interventi chirurgici programmati per pazienti pediatrici, sia in quanto consente ai genitori dei piccoli pazienti di continuare a rivolgersi alla struttura ospedaliera più vicina sita nel nosocomio leccese, evitando di doversi recare presso gli ospedali di Bari e Foggia, con tutti i disagi che ne derivano.



In questo articolo: