Salentoeat, le nuove opportunità di business passano da qui

Viaggio alla scoperta di Salentoeat, la rete per l’internazionalizzazione di aziende che punta su prodotti di qualità per portare nel mondo i colori e i sapori della nostra terra

Giovane e ambiziosa, la rete di Salentoeat è diventata, in pochissimo tempo, un punto di riferimento per le aziende che dalla Puglia guardano a nuovi mercati internazionali.

Per approcciare piazze estere nuove e cercare opportunità di business alternative, le aziende devono poter contare sulla consulenza di esperti in grado di definire strategie adeguate.

Salentoeat è tutto questo e realizza il percorso di avvicinamento a nuovi mercati mettendo a disposizione di imprenditori salentini e pugliesi una serie di servizi di sostegno all’azienda che intende avviare un percorso di internazionalizzazione.

Ma non è tutto. Salentoeat attraverso il proprio network punta alla valorizzazione, alla promozione e alla commercializzazione dei prodotti agroalimentari di eccellenza del nostro territorio innescando così quel circolo virtuoso capace di creare sviluppo.

Alessandro Stomeo

Leccenews24.it ha incontrato Alessandro Stomeo, giovane imprenditore, fondatore di Salentoeat

Alessandro, quando nasce e a chi si rivolge Salentoeat?

Salentoeat è un brand attivo principalmente nel settore del commercio elettronico. Nato all’inizio del 2018, Salentoeat punta alla commercializzazione di prodotti agroalimentari di eccellenza dell’Area del Salento e della Regione Puglia.

Salentoeat é il partner commerciale ideale a supporto dello sviluppo del business delle aziende che hanno deciso di sposare questo progetto. Si tratta di aziende dinamiche che condividono il programma di adesione ad un network specializzato nell’analisi e nella certificazione del livello di qualità dei prodotti.

I nostri canali di vendita riguardano il B2C, B2B e il canale HoReCa. Seguiamo e supportiamo il cliente in ogni fase, mettendo a disposizione tutti gli strumenti necessari in fase di acquisto online.

Quali categorie di prodotto e quante aziende hanno deciso di far parte del network Salentoeat?

Abbiamo selezionato diverse aziende che operano nel settore agroalimentare e che seguono metodi di produzione interamente artigianali. La selezione delle aziende-partner tiene conto di alcuni requisiti imprescindibili, quali tracciabilità del prodotto, filiera produttiva ed agricoltura biologica certificata. Attraverso questi requisiti fondamentali, Salentoeat è in grado di offrire ai propri clienti qualità e trasparenza del prodotto artigianale.

E sono stati proprio gli elevati standard di produzione certificati a consentirci di diventare da subito un importante punto di riferimento per la commercializzazione dei prodotti di eccellenza del nostro territorio, soprattutto verso il mercato estero.

Oggi, Salentoeat rappresenta, nel mondo, aziende locali leader nella produzione di olio extravergine d’oliva, pasta, snack bio, salsa di pomodoro, birra artigianale.

Qual è il punto di forza di Salentoeat?

Come spiegavo poc’anzi, Salentoeat nasce per realizzare un network di qualità. Il nostro obiettivo è quello di creare una rete virtuosa, una sinergia tra produttori locali. Siamo. infatti, convinti che solo valorizzando e promuovendo al meglio le nostre eccellenze si possa dare vita ad un sistema territoriale interconnesso che parli a chiare lettere di sviluppo.

Personalmente posso dirmi molto contento poiché le aziende che hanno deciso di entrare nella nostra rete condividono con Salentoeat non solo un progetto ma anche nuovi e ambiziosi obiettivi.

Aggiungo che la piattaforma di Salentoeat è pronta ad arricchirsi di nuove realtà imprenditoriali che credano nel lavoro di squadra. Sono sicuro che il valore aggiunto sia la forza motore di un’azienda e che il punto di forza di Salentoeat sia proprio il lavoro di squadra. Oggigiorno, soprattutto in un’ottica di Internazionalizzazione e conquista di mercati esteri, occorre cambiare strategia facendo sistema.

Hai parlato di Internazionalizzazione e di mercati esteri. Qual è la mission di Salentoeat?

Oltre alla promozione in Italia delle nostre eccellenze, Salentoeat nutre un forte interesse verso i mercati esteri. Abbiamo preso parte a diversi seminari e corsi inerenti all’Internazionalizzazione d’Impresa promossi da importanti enti quali l’Italian Trade Agency (ITA), Camere di Commercio, Confindustria.

Questa formazione, e la continua attività di studio e di ricerca, hanno permesso al brand di acquisire un know-how per affrontare diverse situazioni in ambito di Internazionalizzazione, processo che richiede competenza, professionalità, tempi utili e necessari per instaurare un rapporto commerciale solido e duraturo in un determinato Paese.

Già a partire dallo scorso anno, Salentoeat risultava registrato nell’elenco soci della Camera di Commercio Italiana ad Hong Kong e Macao. Attualmente é la prima realtà del territorio affiliata con l’Ente Camerale in Asia.

Lo scorso settembre mi sono recato personalmente ad Hong Kong per incontrare alcuni buyers che hanno espresso particolare interesse verso i nostri prodotti. Incontri dai risvolti positivi che hanno avviato un proficuo percorso incentrato sulla promozione, anche in questo paese, delle produzioni agro-alimentari italiane, sinonimo di qualità e genuinità, riconosciute ed apprezzate in tutto il mondo.

Alessandro Stomeo ad Hong Kong

La strada è ancora lunga e siamo solo all’inizio. Le condizioni per lavorare bene ci sono e l’obiettivo di Salentoeat è molto chiaro: raccontare la storia del nostro territorio facendo vivere un’esperienza sensoriale indimenticabile anche attraverso la rappresentazione multimediale di video dedicati.

Salentoeat promuove la cultura del mangiare sano e valorizza l’artigianalità dei prodotti locali, portando oltre i confini nazionali, storia e tradizione enogastronomica firmata Made in Italy.