Sant’Oronzo viene giù dalla sua colonna, leccesi in piazza con il naso all’insù

Questa mattina le delicate operazioni di messa a terra della statua di Sant’Oronzo che verrà ospitata a palazzo Carafa per il restauro.

Il sole questa mattina ha baciato le delicate operazioni di spostamento della statua del Santo protettore della città di Lecce. Il monumento di Sant’Oronzo che, con tutta la colonna, era ingabbiato dalla primavera scorsa, è stato imbracato e calato giù, tra la devozione dei leccesi.

Ad attendere il simulacro vi era, tra gli altri, l’Arcivescovo di Lecce, Mons. D’Ambrosio.

La struttura lignea all’interno della statua necessita di interventi di recupero e così il monumento verrà posto nell’androne di palazzo Carafa dove potranno essere svolti agevolmente i lavori di restauro.

I devoti potranno con molta probabilità assistere alle operazioni da vicino.

Molto lungo è stato l’iter burocratico che ha portato fino alla giornata di oggi e i leccesi si augurano che presto Sant’Oronzo possa tornare a “benedire” la piazza principale della città barocca.



In questo articolo: