“The Tale of Tal”, il Museo della Preistoria di Nardò patrocina una graphic novel tra scienza e narrativa

Il progetto editoriale, racconta una storia ambientata nel Pleistocene Superiore. Tra i consulenti scientifici Fabio Bona, geopaleontologo che collabora con il Museo.

Il Museo della Preistoria di Nardò è tra i patrocinatori di The Tale of Tal, la graphic novel che racconta la storia di un Neandertal e di un orso delle caverne in un paesaggio freddo del Pleistocene Superiore. Tra i principali consulenti scientifici vi è inoltre Fabio Bona, geopaleontologo che collabora con il Museo.

Questo nuovo progetto editoriale ha il pregio di unire la qualità artistica e narrativa al puntuale riscontro scientifico di ambientazioni e comportamenti, umani e animali.

Nel volume, infatti, sono presenti note bibliografiche e la relativa bibliografia, ma scorrendo le pagine non si cede alle descrizioni didascaliche e l’attenzione resta concentrata sul registro artistico dell’opera, grazie all’organizzazione narrativa delle tavole e all’impaginazione.

È un silent book che a pochi giorni dalla sua uscita sta riscuotendo notevole successo. È stato presentato e recensito nei principali canali di divulgazione scientifica e di arte fumettistica, persino in Giappone. La graphic novel è stata curata da Gianpaolo Di Silvestro (paleontologo e produttore e distributore del volume) e da Luca Vergerio (illustratore e fumettista). Il progetto  è stato sviluppato con la consulenza scientifica di David Caramelli (Università di Firenze), Mauro Mandrioli (Università di Modena e Reggio Emilia), Fabio Bona (Università di Milano e Museo della Preistoria di Nardò) e Fabio Fusco (ricercatore/paleontologo consulente), con la collaborazione di Pikaia (il portale della comunicazione scientifica online), del Comune di Duino Aurisina (Trieste), della SPI (Società Paleontologica Italiana), e della AAI (Associazione Antropologica Italiana).

Gode dei patrocini del Museo della Preistoria di Nardò, dell’Accademia del Fumetto di Trieste e del Museo di Antropologia G. Sergi di Roma. Attraverso l’introduzione del professor Telmo Pievani, uno dei più famosi filosofi della scienza e fondatore di Pikaia, emerge la qualità di un’operazione di divulgazione che, pure attraverso il constante confronto con il dato scientifico, esplora la capacità narrativa del disegno come esperienza artistica e ludica.

I volumi sono disponibili e possono essere acquistati al Museo della Preistoria di Nardò.



In questo articolo: