Università, nel College ISUFI talk interattivo sulle presidenziali francesi

Nel College ISUFI gli studenti organizzano un talk interattivo per discutere sulle Presidenziali francesi con le interazioni di alcuni docenti dell’UniSalento. Appuntamento martedì prossimo per confrontarsi sulla realtà politica d’oltralpe

Erano in undici a contendersi la presidenza della Francia e a succedere a François Hollande ma solo i primi due, secondo i risultati del primo turno, avranno il compito di sfidarsi a suon di slogan per vincere le Presidenziali 2017.
 
L'outsider centrista Emmanuel Macron e la candidata dell'ultradestra Marine Le Pen si giocheranno l'Eliseo al ballottaggio del 7 maggio, in vista del quale è già partita la caccia ai voti di Jean-Luc Melenchon, il candidato socialista che ha raccolto oltre sette milioni di voti. Non sembrano esserci (ancora) indicazioni di voto da parte dell’ex Primo Ministro di Sarkozy, Francois Fillon, candidato sconfitto della destra dei Républicains il quale, nelle scorse ore dinanzi ai dirigenti di partito, avrebbe rivelato di non aver “più la legittimità per condurre la battaglia delle legislative”.
 
Di questo e di altro si parlerà il prossimo martedì all’interno del College ISUFI dove l'associazione Alunni Scuola Superiorie ISUFI, in collaborazione con Radio Wau, Unisalento.Politicamente.eu (il blog ufficiale del CdL di Scienze Politiche delle Relazioni Internazionali) ed Erasmusland, hanno organizzato un talk interattivo sugli scenari politici, causa e conseguenza, delle elezioni presidenziali francesi, il cui secondo turno ne determinerà il vincitore.
 
"L'idea da cui è nato l'evento è quella di aprire le porte del nostro college alla comunità accademica per poterci proporre nella nostra veste migliore ovvero l'internazionalizzazione – afferma Vittoria Scarpa, vicepresidente dell’associazione –. Quest'ultima ci impone di guardare al di là delle Alpi e oltre il Mediterraneo, ragionando insieme degli sviluppi politici, economici e sociali che la nostra generazione sta vivendo. Abbiamo, quindi, deciso di iniziare dalle Elezioni Presidenziali Francesi, Stato membro e fondatore dell'Unione Europea, popolo antico da cui tanto ci differenziamo ma a cui tanto dobbiamo guardare, ora più che mai. Quello del 2 maggio– conclude – è solo il primo di una lunga serie di incontri da noi fortemente voluti, con l'augurio che siano un arricchimento per la nostra Università”.
 
All’interno del talk sono previsti gli interventi del prof. Melica, docente di Diritto Costituzionale Comparato ed Europeo, il prof. De Luca, docente di Storia delle Relazioni Internazionali e il prof. Giuranno, docente di Macroeconomia.
 
di Mattia Chetta



In questo articolo: