Abusi sulle figlie piccole della ex moglie: finisce sotto processo per violenza sessuale

Il Gup Michele Toriello, all’esito dell’udienza preliminare, ha rinviato a giudizio un uomo di mezza età, originario del Basso Salento

Avrebbe abusato delle figlie della sua ex consorte, nate da un’altra relazione. Il Gup Michele Toriello, all’esito dell’udienza preliminare, ha rinviato a giudizio un uomo originario del Basso Salento, con l’accusa di violenza sessuale aggravata.  L’imputato dovrà presentarsi per la prima udienza del processo, il 15 gennaio 2020 davanti ai giudici in composizione collegiale della Prima Sezione Penale.

I fatti contestati si sarebbero verificati tra il 2015 e l’ottobre del 2017. Le due bambine, di eta inferiore ai 10 anni, sarebbero state costrette a subire atti sessuali. L’uomo avrebbe palpeggiato nelle parti intime una di esse con il pretesto del cambio del pannolino. Invece, nell’altro caso, le avrebbe abbassato i pantaloni e le mutandine, toccandola e baciandola sempre nelle parti intime.

L’imputato è difeso dall’avvocato Martino Carluccio. Invece, per le “parti offese” è stato nominato curatore speciale l’avvocato Massimo Manganaro, costituito parte civile con il patrocinio dell’ avvocato Tiziana Petrachi.

Le indagini

Le indagini sono state condotte dai Carabinieri della Stazione di Gallipoli. Le presunte vittime sono state anche sentite, attraverso l’ascolto protetto, nell’incidente probatorio del 30 gennaio 2019. Il molestatore finì agli arresti domiciliari il 1° marzo del 2019.